spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Giugno 2018 Luglio 2018 Agosto 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 27 1
Settimana 28 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 29 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 30 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 31 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 32 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne


tel_antidiscriminazioni_razziali
tel_antitratta
tel_antiviolenza_donna
video testimonianza Bignardi

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
Cibo e vino: scegliere bene per il gusto e la salute
WEEKEND - Gusto e sapori
Scritto da Eva Panitteri   

ImageGUSTO & SALUTE - Oltre ed al di là dei programmi sulla scia di “Master Chef”, esiste una relazione tra cibo, salute e scelta consapevole, che in Italia sta contribuendo al diffondersi della cultura della qualità, un dato imprescindibile perché le scelte che si fanno per la propria tavola, si fanno, di riflesso, per la propria vita. Stiamo imparando che bisogna provare a ridisegnare le nostre abitudini alimentari: “la corretta alimentazione è correlata alla qualità e alla quantità degli alimenti che assumiamo ogni giorno(fonte Ministero della Salute – Dieta sana). E’ ormai accertato che donne ed uomini hanno strutture diverse, e che pertanto i loro fisici reagiscono in maniera differente tanto alle medicine, quanto a cibo ed alcol: anche in tema di vino, cibo e salute, esiste negli effetti una distinzione di genere, ma sono le scelte equilibrate che ci mettono a posto su tutti i fronti. Scelte che possono farci realizzare un viaggio nel gusto, pur senza privazioni. Un’esperienza che voglia spingersi oltre le semplici azioni del nutrirsi e buttar giù qualcosa da bere, senza portarci però nelle inarrivabili stanze di chef stellati, è possibile da realizzare in casa, a partire dalla buona qualità dei prodotti di base. Materia prima, olio EVO, vino… Con un minimo di fantasia -cosa davvero alla portata di tutti- ed ingredienti di qualità, si può realizzare un’esperienza sensoriale... come la sfida dell’abbinamento del vino ai sapori della tavola. Cucinare e mangiar bene possono diventare un gioco quotidiano, creativo ed educativo, che diventa anche un valore ed un percorso di prevenzione e di salute, che può essere sperimentato sulla mappa di sé. Provare per credere!

 
ALZHEIMER: l'aspirina è la nuova alleata?
Questioni di genere - Salute Donna
Scritto da EP   

ImageALZHEIMER - «Si stima che nel nostro Paese siano 1.241.000 i malati. Nella maggior parte dei casi donne (73,9%), tra i 75 e gli 84 anni (49,1%). Quasi la metà di loro vive in casa con i loro familiari (46,4%) o con altri carer (28,7%), mentre sono pochi coloro che alloggiano presso residenze assistenziali (12,1%).» Un nuovo studio guidato dalla Rush Medical University evidenzia come l'acido acetilsalicilico (l’aspirina) potrebbe essere un alleato: somministrando dosi di aspirina ai topi per un mese, si è notata la facilitazione dello «smaltimento di sostanze tossiche per il cervello […] accumuli che distruggono le connessioni fra cellule nervose e che rappresentano una delle principali manifestazioni dell'Alzheimer. I risultati sono pubblicati su The Journal of Neuroscience.» “Il risultato è preliminare e su cellule animali”, sottolinea Gianfranco Spalletta, responsabile del Centro per i Disturbi cognitivi e le Demenze dell'IRCCS Santa Lucia , “ma fornisce un nuovo elemento di comprensione della malattia. «Così, la strada dell'aspirina potrebbe portare vantaggi non solo per le malattie cardiovascolari, ma anche per le demenze, che colpiscono più di un milione di italiani. Ad oggi, esistono terapie per rallentare la progressione di queste malattie, ma non c'è una cura risolutiva: in questo quadro, conoscere i fattori di rischio e studiare nuovi percorsi per prevenire o trattare ancora meglio la malattia può essere un elemento chiave(Repubblica.it)

 
Zerocalcare alla Casa delle Donne di Roma
Cultura - Figure Femminili
Scritto da Surfing   

Image
9 luglio 2018 ore 21:00
ROMA - Oggi, 9 luglio 2018, ore 21:00, alla Casa internazionale delle donne di Roma (Via della Lungara 19) Zerocalcare dialoga con Virginia Tonfoni (giornalista di Alias - Il Manifesto) e Sarah Di Nella (Libreria Tuba) sulle sue molte figure femminili. La libreria Tuba sarà presente con i libri dell'autore. L’ingresso è con sottoscrizione, per sostenere la Casa Internazionale delle Donne

#lacasasiamotutte

 
MEME o non MEME? Dalla satira all’insidia
Linguaggi e media - Il mondo del WEB
Scritto da Eva Panitteri   
ImageROMA - Uno studio sui 15mila meme più popolari (foto, video, post satirici/ironici che diventano virali su Internet) ha fatto maggior chiarezza svelando «da dove provengono i più razzisti e come essi siano, molto probabilmente, più influenti di quanto si possa pensare». Potendo passare velocemente dalla satira all’insidia (veicoli di odio e/o di stereotipi), vanno usati con cura. Molti sono semplicemente note di colore, ma altrettanti no, come svela lo studio portato avanti da «sette analisti, finanziati dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea» che hanno intrapreso un’analisi sulla provenienza dei meme, su come si diffondono, e sulle influenze che producono: L’intera faccenda dei meme è molto seria; sono usati per trasformare le informazioni in un’arma letale e per manipolare le opinioni“, ha detto l’autore principale dello studio, Savvas Zannettou, dottorando presso l’Università di Tecnologia di Cipro (Cyprus University of Technology). lo studio, durato 13 mesi, ha analizzato i contenuti su Twitter, Reddit, Gab (un social network) e la sezione /pol/di 4chan, ma il gruppo di lavoro sta pianificando di estendere l’analisi anche ad Instagram e Tumblr, Gif e meme video. LEGGI anche IT.BUSINESSINSIDER
 
Il Piemonte aggiorna i consultori: la contraccezione è gratuita
Diritti & Diritti Umani - Salute per tutte/i
Scritto da EP   

ImageTORINO - I consultori piemontesi potranno a breve fornire gratuitamente alle donne sotto i 26 anni ed alle disoccupate (entro certi parametri) “preservativi, ma soprattutto pillole, spirali, anelli e cerotti a rilascio ormonale utilizzati dalle donne per evitare le gravidanze”. La novità è stata inserita nella legge, approvata in consiglio regionale su proposta di Marco Grimaldi e Silvana Accossato di Leu: “un anticoncenzionale femminile costa tra i 15 e i 20 euro e, sostiene Grimaldi, «non dobbiamo mettere le persone nelle condizioni di dover scegliere tra acquistare un anticoncenzionale o dei beni essenziali per la propria famiglia»”. «La disponibilità di contraccettivi gratuiti, erogati a carico del Servizio Sanitario Nazionale, è condizione necessaria per assicurare il diritto alla procreazione responsabile, con ricadute importanti sulla salute delle donne. Nel nostro, a differenza di altri Paesi europei, come la Francia, il Belgio e la Germania, l'Inghilterra e la Svezia, la contraccezione è interamente a carico delle cittadine e dei cittadini. Non è quindi un caso che l'Italia sia tra gli ultimi, in Europa, nell’utilizzo della pillola anticoncezionale.»

 

Leggi tutto...
 
Premio L’Oréal-UNESCO 2018 “Per le Donne e la Scienza”
Questioni di genere - Premiazioni
Scritto da EP   

Image
Vincitrici 2018
 MILANO - Gabriella Giancane, Margherita Maiuri, Giulia Pasqual, Maria Principe, Gloria Ravegnini e Daniela Rosso sono le 6 giovani ricercatrici italiane vincitrici del  Premio L’Oréal-UNESCO 2018. «Si è conclusa con la premiazione presso l’Università degli Studi di Milano l’edizione italiana 2018 del Premio L’Oréal-UNESCO “Per le Donne e la Scienza”. Le vincitrici –attive nella ricerca nei settori della medicina, della fisica e delle scienze umanistiche– sono state selezionate tra oltre 400 candidature. I premi, consistenti in borse di studio del valore di 20.000 euro, sono stati assegnati in base al criterio dell’eccellenza scientifica. Attraverso questo sostegno concreto, l’iniziativa promossa da L’Oréal e UNESCO punta a sostenere la progressione in carriera delle donne nel campo delle scienze matematiche, fisiche e naturali e della tecnologia, in vista del progresso scientifico.» L’iniziativa italiana del Programma, giunta alla sedicesima edizione, dal 2002 ad oggi ha sostenuto la ricerca di 82 giovani scienziate.(Fonte L’Oréal-UNESCO)

 
Twitter e la causa delle 135 dipendenti ed ex
Lavoro&pari opportunità - Lavoro
Scritto da Surfing   
Image ROMA - «In tribunale, Twitter vince il primo round. Le 135 ingegnere - che lavorano o hanno lavorato per Twitter - avranno sì il diritto di contestare le discriminazioni subite, come stipendio e promozioni, rispetto ai colleghi maschi. Potranno sì lamentare che gli ingegneri prendevano di più e avanzavano più velocemente verso ruoli di alta responsabilità. Ma queste 135 ingegnere non potranno fare causa tutte insieme, come se fossero un'unica entità. In altre parole, queste ingegnere non sono autorizzate a usare lo strumento della causa collettiva, della class action, che avrebbe dato loro maggiore forza. E non solo: la class action avrebbe permesso di dividere le spese legali, tra tutte, e di risparmiare soldi.» La sentenza americana fa tirare un sospiro di sollievo anche a Google ed Oracle (telefonia) che avendo agito allo stesso modo di Twitter si attendono cause delle loro dipendenti e/o ex dipendenti. Leggi tutto su Repubblica.it/Economia

 
Tarragona: le italiane fanno il pieno di medaglie
Sport - Notizie
Scritto da EP   

Image
Team Italia 4x400
ROMA - XVIII Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018: l’Italia è in testa al medagliere. Tra le tante medaglie delle donne, nell'atletica la spettacolare prestazione che regala all'Italia l'oro nella 4x400, chiusa in 3'28"08 dalle atlete Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot, sempre “in testa dall’inizio alla fine”. Non a caso la staffetta azzurra 4x400 entusiasma i social: "Sono loro la risposta italiana a Pontida": quattro giovani atlete che sono il presente e il futuro di questo paese, sono anche diventate un simbolo che scatena il web: “Centinaia, migliaia i tweet e i post per celebrare la vittoria di quattro ragazze felici per la vittoria nelle stesse ore in cui a Pontida si rappresentava un'Italia divisa, timorosa dell'altro.”

Leggi tutto...
 
Aquarius: lenta risoluzione
Migranti - Accade in Italia
Scritto da Surfing   

ImageROMA - La situazione della nave Aquarius, con a bordo 629 migranti (100 in più della sua capienza massina) ed in attesa di poterli accompagnare in un porto sicuro, verrà alleggerita con il supporto di “una nave della Marina italiana e una delle guardia costiera” che imbarcheranno e porteranno in Spagna, a Valencia, una parte dei migranti bloccati da tre giorni a bordo della nave di Sos Mediterranée. “Cosi ha deciso all'alba di oggi la sala operativa della guardia costiera di Roma che ha comunicato la soluzione al comandante” della Aquarius, dopo la risposta dell’esordiente ministro dell’Interno Salvini che negando l’approdo, aveva di fatto chiuso i porti italiani.
ANCI esortava: "Non perdiamo l’umanità. In un post su Facebook, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, affermava: “È vero, dobbiamo cambiare la politica europea sull’accoglienza, ma non possiamo usare queste persone disperate come ostaggi.
NON PERDIAMO L’UMANITÀ”. MEDICI SENZA FRONTIERE: La politica non venga prima della vita delle persone. “Msf teme che ancora una volta la politica degli stati europei sia posta al di sopra delle vite delle persone. LA PRIORITÀ DEVE ESSERE LA SICUREZZA DELLE PERSONE A BORDO”. UNHCR: “Portare a terra i passeggeri. L'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati si appella ai governi coinvolti per lo sbarco immediato. "Siamo in presenza di un imperativo umanitario urgente. LE PERSONE SONO IN DIFFICOLTÀ E HANNO BISOGNO DI AIUTO IN FRETTA. Questioni più ampie come chi ha la responsabilità e come queste responsabilità possano essere meglio condivise tra gli Stati dovrebbero essere esaminate più tardi".

 
In difesa della Casa - La Festa delle Giornaliste
Politica Interna - Spazi da difendere
Scritto da Surfing   

ImageROMA - Mentre la Casa Internazionale delle Donne  di Roma è ancora in attesa di una soluzione positiva da parte della giunta Raggi che minaccia di riprendersi l’immobile, le Commissioni Pari Opportunità di Fnsi, Usigrai, Ordine dei Giornalisti del Lazio, Associazione Stampa Romana e GiULiA Giornaliste hanno deciso di organizzare proprio alla Casa delle donne la Festa delle Giornaliste, aperta a tutte e a tutti i colleghi. Perché  - si legge in un comunicato della Cpo Fnsi -  la casa è un bene di tutti, punto di riferimento per le lotte in difesa dei diritti delle donne e presidio contro la violenza maschile sulle donne. Un luogo aperto e importante di accoglienza e di dibattito politico, memoria e simbolo da trent'anni delle lotte che hanno fatto progredire i diritti di tutte le donne”. L’appuntamento è nell’orto della Casa delle donne (via della Lungara, 19) giovedì 14 giugno dalle 19 alle 22

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 30 di 1692
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB