spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 40 1 2 3 4 5 6
Settimana 41 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 42 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 43 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 44 28 29 30 31
 


AFFI


tel_antidiscriminazioni_razziali
tel_antitratta
tel_antiviolenza_donna
video testimonianza Bignardi

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
VINO: Convention internazionale Donne del Vino a SIMEI
FOOD & WINE - Appuntamenti
Scritto da Eva Panitteri   

Image SIMEI, il salone internazionale delle tecnologie per l'enologia e l'imbottigliamento inaugura la ventottesima edizione il nelle date dal 19 al 22 novembre 2019 alla Fiera Milano-Rho. Tra gli eventi da notare, la prima Convention mondiale delle Donne del Vino che giovedì 21 novembre alle 10:00 affronta il tema Donne e Vino: opportunità e sfide con un convegno ideato per “fare rete, scambiarsi conoscenze, misurare le competenze aumentando il bagaglio culturale, studiare i mercati e gli stili di consumo al femminile”. Un’idea tutta italiana promossa dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino guidata dal 2016 da Donatella Cinelli Colombini, nata per “per dare un contributo alla crescita del settore: un momento di confronto tra le donne del vino che in tutto il mondo lavorano per dare alla categoria più opportunità e dare al vino più vantaggi dalla presenza femminile.” #donnedelvino

Tra le altre novità l'apertura alle filiere produttive affini (i liquid foods) quali olio, birre e spirits che “con l’enologia, condividono sempre di più processi, pratiche produttive, tecnologie, prodotti e accessori”.Per l’EVO focus su funzionalità dei contenitori ed importanza della qualità di etichetta, bottiglia e packaging, mentre per gli SPIRITS, confronto su tradizione produttiva e cultura del ‘saper fare’.

 
ONU: donne, agricoltura e alimentazione, 3 giornate ad ottobre
FOOD & WINE - Azioni di Governo e Politiche
Scritto da La Redazione   

ImageFOCUS ONU - La Giornata internazionale delle donne rurali, il 15 ottobre, è stata voluta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con lo scopo di riconoscere “il ruolo chiave delle donne nel promuovere lo sviluppo rurale e agricolo, contribuendo alla sicurezza alimentare e allo sradicamento della povertà rurale”. Seguono ravvicinate la Giornata mondiale dell’alimentazione (16 ottobre) e la Giornata internazionale per l’eliminazione delle povertà (17 ottobre), allo scopo per stimolare riflessioni sui temi dell'alimentazione e dell'agricoltura a tutto campo. Oltre ¼ della popolazione mondiale dipende dalle risorse naturali e dall’agricoltura per il proprio sostentamento. Nei paesi in via di sviluppo le donne rappresentano circa il 43% della forza lavoro in agricoltura e producono la maggior parte del cibo disponibile, ricoprendo un ruolo primario per la sicurezza alimentare (dati ONU). Malgrado ciò la maggior parte di queste donne vive nell’insicurezza e subisce gravi discriminazioni e violenze ed a molte sono negati l’accesso all’assistenza sanitaria, all’istruzione ed al controllo delle terre. #ruralwomen è per sostenere le donne rurali e le organizzazioni che cercano di influenzare i processi decisionali nelle politiche che le riguardano.

 
WEEKEND: torna a Roma Simposio, trionfo del gusto
FOOD & WINE - Appuntamenti
Scritto da Eva Panitteri   

ImageTAVOLE e CALICI - Dal 19 al 21 ottobre a Roma, alSalone delle Fontane all’Eur, si svolge l’ottava edizione di “Simposio, trionfo del gusto”, l’appuntamento per addetti del settore ed amanti del buon cibo e del buon bere. I prodotti di 300 aziende, chef e show cooking daranno vita al simposio Romano delle eccellenze di vino, olio, salumi, pani, formaggi, gelati e più in generale del cibo italiano.

Tra gli appuntamenti, il convegno “Quella sostenibilità che lega Cibo e Paesaggio” organizzato da Frascati Scienza e Università di Tor Vergata; un seminario sul pane, uno dell’ONAF Roma alla scoperta dei formaggi; il seminario sull’olio dal titolo Il Nuovo Evo, nuovi gusti e nuove virtù dell’olio Extravergine di olivaa cura di Maurizio Saggion, e diversi seminari sul vino a cura di esperti del settore.

 
WEEKEND a Bologna con le tipicitą emiliano romagnole
FOOD & WINE - Appuntamenti
Scritto da Eva Panitteri   

Image TAVOLE e CALICI - Enologica è la tre giorni di vino e cibo made in Emilia Romagna che si svolgerà dal 19 al 21 ottobre a Bologna: vini e tipicità gastronomiche emiliano romagnole saranno protagonisti nella cornice di Palazzo Re Enzo, per un percorso enogastronomico che, grazie alla presenza di più di 100 tra produttori e produttrici, proporrà a pubblico ed addetti ai lavori moltissimi prodotti della regione. Conversazioni di food&wine saranno inoltre alla base degli appuntamenti proposti da Via Emilia Cooking and Wine Talks, che presenta panel dai temi più diversi, tra cui vitigni autoctoni, strutture per il turismo ed olio extravergine di oliva delle colline romagnole (solo per citarne alcuni). Tutti accompagnati da “cooking show eseguiti live da nove chef tra i più rappresentativi della via Emilia”. QUI il LINK per saperne di più.

 
ONU: proteggere le ragazze per investire nel futuro del mondo
Violenza di genere - Donne nel mondo
Scritto da La Redazione   

Image INTERNAZIONALE - L'11 ottobre è la Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze. Dal 2011 le Nazioni Unite richiamano attenzione sulla loro condizione nel mondo per stimolare la diffusione di una cultura che si fondi sul rispetto ed il contrasto a violenze, discriminazioni di genere, abusi, prevaricazioni.

L’obiettivo di sviluppo sostenibile ONU numero 5 “Raggiungere la parità di genere attraverso l’emancipazione delle donne e delle ragazze” è così dedicato a loro: concentrando l’attenzione sui loro diritti e promuovendone l’emancipazione si effettua un “vero e proprio investimento sul futuro; metà del mondo può essere così un partner alla pari nel trattare le questioni del cambiamento climatico, i conflitti politici, la crescita economica, la prevenzione delle malattie e la sostenibilità globale.”

In Italia Terre des Hommes presenta il dossier Indifesa: “il cambiamento parte dalla cultura, dalla scuola, dall’educazione civile, dalla lotta agli stereotipi di genere, dall’esempio” e “dall’indipendenza economica che rimane centrale per le ragazze”. Il contrasto alla violenza rimane però un tema cruciale: 9 milioni di ragazze solo nell’ultimo anno sono state vittima di violenza sessuale, violenza che in Italia “si conferma una delle principali forme di reato a danno delle minorenni: l’89% delle 656 vittime”.

 
AGRICOLTURA: presentato il piano d'azione della Ministra
FOOD & WINE - Azioni di Governo e Politiche
Scritto da Eva Panitteri   

ImageMIPAF - Le linee programmatiche presentate oggi dalla Ministra Teresa Bellanova alle Commissioni Agricoltura riunite di Camera e Senato, identificano i 10 obiettivi concreti per l'azione di Governo che saranno portati avanti “con il massimo impegno”. In sostanza la Ministra ha prospettato quelle che saranno le nuove strategie del suo Dicastero per far uscire le politiche agricole dalla “logica emergenziale” grazie ad un'azione e ad una “visione progettuale di lungo periodo”.

A partire da una “stretta collaborazione con il Parlamento” perché ci sono molte proposte di legge di fondamentale importanza da portare a compimento”. Senza dimenticare la necessità di semplificare e sburocratizzare il rapporto tra aziende ed istituzioni. Dalla trasparenza in etichetta alla lotta al caporalato, dal sostegno all’imprenditoria femminile ed al biologico, sino alla valorizzazione dell’agricoltura sociale, il progetto Bellanova convince.

Leggi tutto...
 
CIBO & SALUTE: glifosato ancora sotto accusa
FOOD & WINE - Sicurezza alimentare
Scritto da Eva Panitteri   

ImageCIBO&SALUTE - Il glifosato, controverso diserbante ed acceleratore di maturazione prodotto dalla multinazionale Monsanto è stato di recente riscontrato anche nel Nescafè. Colpa di bacche di provenienza brasiliana ed indonesiana, afferma Nestlè, proprietaria del marchio.

Assodato che “oltre il 97 per cento dei prodotti alimentari commercializzati nel nostro continente ne contiene residui(Senato 6/3/2019) e che il glifosato, “prodotto nocivo”, contamina anche thè, frutta e moltissimi altri prodotti come cereali, farine e la pasta fatta con grani importati da Usa, Canada, Europa dell’Est, è impossibile non prestare attenzione agli studi che lo classificano come “probabile cancerogeno” e (co)responsabile di diverse patologie come Alzheimer, SLA e Parkinson, ma anche diabete, obesità, asma, come denunciano da anni addetti ai lavori, giornalisti specializzati e attivisti di AVAAZ.

Leggi tutto...
 
Dazi USA: colpite le eccellenze dell'enogastronomia italiana
FOOD & WINE - Mercati
Scritto da Eva Panitteri   

ImageDAZI USA - Imposti per il via libera del Wto, i dazi Usa contro l'Unione Europea sulle importazioni, arrivano in conseguenza della disputa in atto nel settore aereonautico tra l’americana Boeing e l’europea Airbus. Ma in gioco ci sono i settori di punta dell’agroalimentare italiano in Usa. Applicati a partire da metà ottobre, colpiranno principalmente i prodotti dell'enogastronomia per i quali si prospettano aumenti anche fino al 100%.

Nel 2018 (dati Istat) il made in Italy ha esportato negli Usa per 42,5 miliardi di euro. Il comparto agroalimentare, segnala il Sole24Ore «è il terzo nella graduatoria delle esportazioni Italiane negli Stati Uniti». Salvi per ora vini, prosecco prosciutti DOP e l'olio extravergine d’oliva 100% italiano per i quali si era temuto il raddoppio dei prezzi, ma restano nel mirino i formaggi. A simili aumenti, secondo il Consorzio del Parmigiano Reggiano «corrisponderà inevitabilmente un crollo dei consumi stimato nell’80-90% del totale». «Il fatto che sia compreso il vino francese ma non quello italiano -nota il presidente Coldiretti, Ettore Prandini- come il fatto che sia presente l'olio spagnolo ma non quello made in Italy fa tirare a noi italiani un sospiro di sollievo ma lascia immaginare un tentativo di dividere l'Unione europeaCecilia Malmstroem Commissaria Ue al commercio commenta (ANSA): "scegliere di applicare le contromisure adesso sarebbe miope e controproducente Restiamo pronti a trovare una soluzione equa, ma se gli Usa decidono di imporre le contromisure autorizzate dal Wto, la Ue non potrà che fare la stessa cosa".

 
CIBO: qualitą e legalitą distinguono le filiere alimentari virtuose
FOOD & WINE - Questioni di Etica
Scritto da Eva Panitteri   

ImageAGROALIMENTARE - Sono le lavoratrici ed i lavoratori dell’agricoltura «che più di tutti pagano il conto salato dei prezzi stracciati di conserve e passate sugli scaffali dei supermercati». La grande distribuzione (i supermercati) «da tempo determina il valore» del lavoro degli agricoltori e i compromessi a cui dovranno scendere. Ma il costante ribasso dei prezzi «soffoca i piccoli produttori, mette in difficoltà le aziende di trasformazione e alimenta il circolo vizioso del lavoro nero. Eppure, con qualche centesimo in più e leggi ad hoc si potrebbero garantire i diritti e la legalità.» Pagare il giusto è una buona pratica già adottata dal siciliano Salvatore Cutrera* che a Chiaromonte Gulfi produce olio extravergine di qualità: “riconoscere ai coltivatori un prezzo per le olive maggiore di quello previsto dal mercato locale, significa per me pagare quel lavoro solo il giustogarantendo così la qualità del prodotto e “la soddisfazione del coltivatore”. Insomma, le alternative non mancano: filiera corta, tutele per lavoratrici e lavoratori, scelte di produzione e acquisto più etiche: è l'economia circolare. Leggi la straordinaria indagine di Chiara Nardinocchi su Repubblica.it

*Da “Il Raccolto dei Racconti” - Cinquesensi editore

 
CHEF: stelle, sessismi, pregiudizi e poca paritą di genere
FOOD & WINE - Evoluzioni e rivoluzioni
Scritto da Eva Panitteri   

ImageCUCINE STELLATE - Il 16 settembre a Parigi ai 50 Best Talks si sono incontrati chef e personaggi del panorama gastronomico mondiale per parlare del futuro della gastronomia con occhio a sostenibilità e superamento dei confini geografici. Ciononostante proprio nelle cucine stellate si tracciano confini: poche le donne chef. In un momento in cui uguaglianza di genere e parità, salariale e di carriera, tornano al centro dell'attenzione, nel mondo della ristorazione il dibattito sulle differenze di genere si (ri)accende. Ad un panel di discussione sulla cucina contemporanea francese, di fatto un ‘manel’ di soli maschi, lo chef Yannick Alléno afferma: le donne sono in generale in minoranza numerica nell’alta cucina perché trovano difficile affrontare ritmi serrati e orari serali, dovendo occuparsi della casa e dei figli. Perfettamente in linea con gli stessi stereotipi e pregiudizi anche Gianfranco Vissani che intervenendo al Tg Zero di Radio Capital (programma di Edoardo Buffoni e Michela Murgia) afferma: «il problema per le donne non sono i figli o il rientro a casa la sera -precisa- è che per una donna la cucina è pesante, poi ci sono quelle mascoline che non fanno parte di questa partita, ma una bella donna sta bene in pasticceria, è più decorativa, ha una funzione diversa, anche perché le cassole pesano, magari ci sono donne che ce la fanno a spadellare, ma durano poco». ---segue---

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 30 di 1848
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB