spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 61


Numero 61 -18 gennaio 2009



Bell'Italia e la sicurezza che non c'è

ImageSICUREZZA – "In aumento stupri, rapine ai negozi e sbarchi di clandestini. La tanto sbandierata lotta al crimine del governo Berlusconi non ha cambiato la situazione. Ma nessuno lo dice". L'ultimo numero de l'Espresso (n. 2 - 2009) che invitiamo a leggere, denuncia il "BLUFF SICUREZZA". Sbugiardando le "cifre ufficiali" del governo e dei suoi "uomini" più avvezzi alla propaganda.

Un esempio per tutti, i manifesti fatti affiggere da Alemanno sindaco di Roma in giro per la capitale, con "i numeri" del successo in termini percentuali di "riduzione dei crimini" (20% di reati in meno, gridano cartelloni in odore di propaganda), mentre sulle espulsioni viene fornito il numero preciso (seimila-e-spicci) dei clandestini rimpatriati. A diventare pubblici, però, pare siano non tanto i numeri reali dei reati commessi nel nostro paese, quanto "cifre" che interessano –che servono- alla politica. In un balletto di dati strumentali e strumentalizzati.

Ma quale fine, quale scopo, si nasconde dietro questo "bizzarro" modo di agire che oggi classifica i reati secondo categorie che creano un minore allarme sociale? Per capire lo abbiamo chiesto alle forze dell'ordine, a chi di sicurezza si occupa in strada ed in prima persona è la risposta conferma i sospetti: strumentalizzazione. E qualche piccolo tornaconto personale.

 
Quell'annientamento che chiamano stupro

Image"Servono a poco i soldati mandati con tanta inutile enfasi per le strade, o i 500 vigilanti sguinzagliati in questo disgraziato evento romano di capodanno se la società in cui viviamo si fa sempre più violenta e meno solidale, se il disprezzo per il genere femminile sale e le voci delle donne pensanti hanno sempre meno spazio, in Tv e altrove."

Leggi tutto...
 
Ragazze, sposate un miliardario!!

ImageCOSTUME & SOCIETA' – "Perché gli italiani hanno rivoluto Berlusconi al governo? Che cosa ha in più degli altri politici il premier, visto che l'unico consiglio di vita che ha saputo dare alle donne è di trovare un buon partito? [...] Non è certamente la capacità reale di governare, di dettare le linee dello sviluppo economico, di una ragionevole politica estera, di una giustizia giusta." Di Giorgio Bocca – L'Espresso

 
ESTERI(1) - l'Africa riparte dalle bambine

ImageAFRICA - HIV, malnutrizione, guerre e condizioni di vita a volte durissime in Africa uccidono gli adulti e molto spesso i bambini. Esistono però diversi progetti di sostegno allo sviluppo su cui possono contare le bambine rimaste sole, come “La casa di Anita”, un modello di comunità-famiglia ed un progetto interamente gestito da donne vicino a Nairobi (Kenia), per bambine di strada.

Leggi tutto...
 
ESTERI(2) - Diritti umani: le donne ottengono parola contro i femminicidi

ImageMESSICO // Chihuahua, 8 gennaio 2009 (Cimac Noticias) // "Dopo dieci anni di denuncie, e di lotte per la sensibilizzazione delle indifferenti autorita’ statali, l’organizzazione “Justicia para Nuestras Hijas” dello stato di Chihuahua ha finalmente ottenuto riconoscimento contro il femminicidio e la violenza di genere.

Leggi tutto...
 
Obama chiuderà Guantanamo

ImageDIRITTI UMANI - Amnesty International ha chiesto al presidente eletto Barack Obama di annunciare la data effettiva della chiusura del carcere di Guantanamo "immediatamente dopo la sua entrata in carica e di tradurre in realtà il suo impegno a porre fine alle violazioni dei diritti umani che hanno contraddistinto le politiche e le pratiche antiterrorismo statunitensi negli ultimi sette anni". Chiede inoltre di "adottare, nel corso dei suoi primi 100 giorni, concrete riforme nel campo dei diritti umani".

Leggi tutto...
 
IMMIGRAZIONE – Sono 165 mila le imprese "straniere"

ImageLe imprese gestite da immigrati sono una ogni 33 registrate oggi in Italia. E dal 2003 (quando erano 56 mila) a oggi il loro numero è triplicato. Solo 27 mila le imprese a titolarità femminile. In generale servono più credito e meno brucrazia.

Leggi tutto...
 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB