spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 74


Numero 74 - 24 maggio 2009



Sosteniamo il centro antiviolenza per le donne dell’Aquila

ImageROMA - La Casa Internazionale delle Donne, promuove una iniziativa a sostegno del centro antiviolenza per le donne dell’Aquila. Il terremoto che ha profondamente ferito la capitale dell'Abruzzo, ha distrutto il Centro Antiviolenza che operava nei locali dell'AIED e la Biblioteca delle Donne, centro importante di aggregazione femminile, anche questa ospitata nei locali del Centro antiviolenza.


L'incertezza generale riscontrata a livello decisionale sui fondi per l'emergenza e per la ricostruzione, rende oggi necessario ed urgente reperire risorse alternative per la riapertura del Centro antiviolenza e della biblioteca. Le situazioni critiche di violenza, sopratutto famigliare, non cessano certamente con la perdita delle mura domestiche e, se possibile, si accentuano all'ombra della città delle tende.


La Casa Internazionale delle Donne di Roma invita tutte le donne e le Associazioni A FARE LA LORO PARTE. «A fronte dell’incertezza dei tempi della ricostruzione, dell’entità dei fondi e della loro destinazione, la necessità prioritaria per il Centro è di ricostruire da subito un luogo, anche provvisorio e precario, ma riconoscibile per le donne, per poter riprendere la propria pratica e non perdere l'esperienza maturata finora

Leggi tutto...
 
UniLiber per gli studenti aquilani

ImageSOLIDARIETA' - Al via un'iniziativa per fornire agli studenti universitari dell'Aquila i libri di testo che sono andati perduti nel terremoto del 6 aprile, necessari per prepararsi a sostenere gli esami. Volete dare loro una mano? Avete un volume compreso in questa lista? Chi avesse, uno o anche più testi, ed il desiderio di aderire facendo una donazione, potra fare una spedizione ad UniLiber, via Saragat 7, presso il CPO (Centro Postale Operativo), 67100 L'Aquila. L'elenco dei testi verrà periodicamente aggiornato. UniLiber è un'iniziativa promossa da Fahrenheit e dal Consiglio Studentesco dell'Università dell'Aquila, in collaborazione con il CNGEI (Corpo Nazionale giovani esploratori italiani) e la Protezione Civile.

 
Una petizione per Aung San Suu Kyi

ImageRANGOON - Il tribunale speciale birmano, dopo aver arrestato il 14 maggio la leader della democrazia birmana e premio Nobel per la Pace, Aung San Suu Kyi, nel pretestuoso processo messo in piedi contro di lei, presumibilmente per tenerla prigioniera sin dopo le elezioni del 2010, continua ad ignorare le regole della trasparenza. Mettendo a repentaglio la propria incolumità, gli attivisti birmani stanno chiedendo il sostegno internazionale per il rilascio di Aung San Suu Kyi e di tutti i prigionieri politici. Chi desiderasse sostenerli può inviare al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon la propria "firma" a sostegno di una petizione che chiede il loro rilascio.

Leggi tutto...
 
Una donna tra le stelle

ImagePARIGI - La tenente pilota dell'Aeronautica Militare Italiana Samantha Cristoforetti è la prima donna astronauta italiana, unica europea, ad essere scelta per la nuova squadra di sei astronauti (due gli italiani) scelti dall'Agenzia spaziale Europea (Esa). A nominarli il 20 maggio a Parigi, è stato lo stesso direttore dell'Esa Jean Jaques Dordain. Trentadue anni, trentina, tra le prime donne pilota del nostro paese, Samantha Cristoforetti parla sei lingue, è laureata all'Università di Monaco in ingegneria meccanica con specializzazione in propulsione aerospaziale.

Leggi tutto...
 
Europee: vota donna - Spazio candidate per Giuliana SGRENA

Appello di Luisa Mogantini: “Giuliana Sgrena, è candidata nelle liste di Sinistra e Libertà per le elezioni del Parlamento Europeo. Giuliana mi é sorella, amica, insieme ci siamo trovate su tante strade del mondo, Palestina, Israele, Algeria, Afghanistan, Iraq, ma anche in Italia nel movimento pacifista e contro la guerra e contro i fondamentalismi. Siamo nate nella stessa Valle, quella della Repubblica dell'Ossola, prima repubblica partigiana, i nostri due padri partigiani. Penso che sia in quelle montagne aspre che abbiamo imparato il senso ed il valore della libertà, della giustizia sociale e della verità. Ma Giuliana è molto di più e sono certa che al Parlamento Europeo andrà alla grande. Sosteniamola!”

 
Poesia europea contemporanea: omaggio a Francoforte

Image
M. Continanza
FRANCOFORTE - Si è conclusa la seconda Edizione del «Francoforte Festival Poesia Europea» che ha suscitato grande interesse nella città che l’accoglie. L’evento, ideato e curato da Marcella Continanza, giornalista-scrittrice, con il patrocinio del Comune e del Consolato Generale dei Paesi Bassi, si è articolato in tre momenti (vedi nostri comunicati del 22/01/09, del 31/03/09 e 4/05/09), ai quali sia la comunità italiana che la popolazione tedesca, presenti in gran numero, hanno riservato un’accoglienza partecipata e condivisa. Così è stato per l’apertura del Festival il 14 maggio affidata ad un dibattito estremamente attuale e simbolico per la città, centro geografico della Germania e dell’Unione, dal tema ‘Poesia ed integrazione in Europa’.

Leggi tutto...
 
Italiani all’estero discriminati: “teniamo in vita la cultura”

BRUXELLES - I Circoli del Partito Democratico del Belgio (Bruxelles, La Louvière, Liegi, Mons, Tubize e del Limburgo) con il sostegno di molte reti associative e del CGIE, hanno dato vita ad un’azione ad un'azione di protesta contro le politiche del Governo Berlusconi in materia di italiani all'estero. In particolare, la manifestazione tenutasi davanti l'ambasciata italiana di Bruxelles il 23 maggio, ha avuto l'obiettivo di esprime dissenso nei confronti dei forti tagli del governo Berlusconi per l'insegnamento della lingua e cultura italiana, più del 60% di tagli per la formazione, per l'assistenza sociale, per la rete consolare, che hanno già sortito i primi effetti negativi con la chiusura di molti corsi di lingua e cultura italiana a Bruxelles. Per maggiori informazioni, visitate il sito del Circolo del PD di Bruxelles www.pdbrux.eu

 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB