spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 82


Numero 82 - 30 novembre 2009



Tremate tremate, le donne son tornate....

Image Roma 28 novembre - Un grande Basta! ha aperto la manifestazione delle donne contro la violenza, Dietro lo striscione viola di Donne insieme si è mosso un corteo che in Piazza della Repubblica appariva minuscolo, ma che lungo le vie è andato gonfiandosi e arricchendosi di presenze e cartelli. Un panorama "anglosassone" tanti piccoli cartelli bianchi su bastoncini con su scritto BASTA! avanzavano uniti nel percorso verso piazza Sangiovanni. Una destinazione ambiziosa, la piazza delle grandi manifestazioni sindacali .un documento spiegava quanti e quali BASTA ! : ai femminicidi , agli stupri alla violenza in casa e fuori di casa, all'omofobia, al razzismo, alla violenza sul lavoro, e alle discriminazioni che sembrano essere in questi giorni il motivo conduttore di una esclusione senza veli, appena mascherata da sprazzi di condiscendenza. Basta anche alle morti in carcere e all'esclusione dai luoghi della decisione. Tra ledonne di tutte le età argomenti ricorrente erano gli attacchi al corpo visibile delle donne, abusato oscenamente sulle tv pubbliche e private , come non avviene in alcun altro paese al mondo, e l'ennesimo attacco all'autodeterminazione e alla possibilità di usare la RU 486. Tremate tremate, le donne son tornate , insieme, unite e più determinate.

Leggi tutto...
 
Il cammino delle donne nella scienza

ImageUn seminario internazionale dal titolo "Il cammino delle donne nella scienza" si terrà a Roma il 3 e il 4 dicembre 2009 (Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ­ Via Santa Maria in Via, 37). Il Seminario si svolge a conclusione del progetto europeo "Practising gender equality in science" (PRAGES), che ha affrontato la questione della scarsa presenza delle donne nelle posizioni di alto profilo nell¹ambito della ricerca scientifica e tecnologica, cercando di tracciare un bilancio della situazione e di mettere in luce le strategie e le misure che si sono dimostrate più efficaci nell'accelerare i ritmi del cambiamento.
Qui le info sul progetto.

 
Il ruolo delle donne in guerra

ImageAPPUNTAMENTI - Il primo dicembe, "Giornata di riflessione sui ruoli delle donne in guerra". In concomitanza con il 70° anniversario della fine della guerra civile spagnola, l'Associazione Culturale El Mirabrás di Roma e l’Istituto Cervantes di Roma in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna e la Casa Internazionale delle Donne di Roma, ricordano le “Tredici Rose”, emblema delle centinaia di migliaia di donne che in silenzio, hanno lottato e lottano per la libertà dei loro Paesi.

Leggi tutto...
 
Stranieri “indispensabili” in agricoltura

ImageIMMIGRAZIONE - Crescono gli occupati nel settore: da 23 a 170mila in 20 anni, di cui oltre 114mila gli extracomunitari. Questi i dati del primo rapporto sull’immigrazione dell’Istituto nazionale dell’economia agraria (Inea). Sono in gran parte stagionali, ed aumentano le donne immigrate. Cresce la regolarizzazione dei rapporti di lavoro, che tocca una media del 70% a livello nazionale, con la quasi totalità (90%) al nord ed un basso 36% del Sud (dati 2007).

Leggi tutto...
 
Stranieri: salari più bassi e mobbing

ImageIMMIGRAZIONE - In barba alle pari opportunità, le lavoratrici ed i lavoratori stranieri percepiscono un salario più basso, medialenmte del 25%, rispetto ai colleghi italiani.  Il 60% delle lavoratrici e dei lavoratori stranieri ha visto venir meno il rispetto delle norme del proprio contratto di lavoro, e quasi la metà è stata/o vittima di episodi mobbing. Sono questi alcuni dei dati che emergono dalla ricerca condotta dall'Osservatorio sull'immigrazione dell'Ires in collaborazione con la Cgil milanese.

Leggi tutto...
 
Salute Donna

ImageRU486 – Prosegue l'ostruzionismo contro la pillola abortiva RU486, sostitutiva dell'aborto chirirgico: la commissione Sanità del Senato ha chiesto al governo di fermare la procedura di immissione in commercio della pillola, subordinandola ad un parere tecnico del ministero della Salute, circa la compatibilità tra la legge 194 e la RU486: "la coerenza con la legge 194 si realizza solo se c'è il ricovero ospedaliero ordinario per tutto il ciclo fino all'interruzione verificata della gravidanza" ha affermato il ministro del Welfare Maurizio Sacconi.

Leggi tutto...
 
Punto di Vista

ImageNUOVI POTERI - Berlusconi, l’Opus Dei e la massoneria (Di Ferruccio Pinotti - letto su MicroMega) “Un micidiale mix di segretezza, network affaristico, legittimazione carismatico-mistica conduce -tanto nella massoneria quanto nell’Opus Dei- a quella che è stata efficacemente definita una nuova classe di potenti ‘dominatori’ che non rispondono a nessuna regola, che eludono qualsiasi controllo perché operano con metodi nuovi e in un contesto ancora povero di norme e soprattutto di sanzioni efficaci. Berlusconi può a giusto titolo essere considerato un perfetto esempio di questa classe di dominatori, apprezzata dalla parte più conservatrice della Chiesa, ma anche dalla massoneria internazionale”.

 
Protezione e rispetto per le/i migranti

ImageIMMIGRAZIONE -Quasi a rispondere al diktat leghista del rastrellamento e della pulizia etnica nel nome del natale tradizionale, il Papa, in riferimento alla Giornata del Migrante e del Rifugiato del 17 gennaio prossimo, ha dichiarato: "Il migrante è una persona umana con diritti fondamentali inalienabili da rispettare sempre e da tutti".

Leggi tutto...
 
Prevenire è meglio che curare

ImageAIDS - “Milano è salva, i Milanesi no”. Lo dichiara Annarita Digiorgio, membro del comitato nazionale di Radicali Italiani“, con riferimento alla decisione del Sindaco Moratti di impedire all’Assessore alla Salute Landi di regalare preservativi per ostacolare l’allarme Aids scoppiato in città. "Il sindaco Moratti tiene più all’immagine di Milano che alla salute dei milanesi. Ogiorno a Milano due giovani si infettano col virus Hiv. Necessaria quindi l’iniziativa per sensibilizzare i cittadini contro le malattie sessualmente trasmettibili, che era stata prevista da Landi, di distribuire gratuitamente 80 mila preservativi e brochure informative; ma a bloccarlo è stata una telefonata del sindaco secondo cui non si può dipingere Milano come una città di alcol, droga e Aids.

 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB