spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 31


Numero 31 - 6 febbraio 2008



Flavia, Romano Prodi e il Decreto che fa la differenza

Image E' passata quasi inosservata la notizia che Flavia e Romano Prodi hanno consegnato nei giorni successivi alla caduta del governo, parures di brillanti, rubini, diamanti, smeraldi, zaffiri, gioielli e oggetti vari di rilevante valore avuti in dono da capi di Stato e di Governo nel breve periodo di permanenza a palazzo Chigi. Gli oggetti preziosi vengono custoditi in uno spazio appositamente e provvisoriamente allestito al Dipartimento per l'informazione e la sicurezza. Alcuni degli oggetti vengono definiti dagli esperti "di valore inestimabile"; il valore delle singole parures di gioielli consegnate da Flavia Prodi supera i 300,000 Euro ciascuna. L'elenco dei doni è impressionante: un fucile interamente in oro, tempestato di brillanti per il presidente del Consiglio ed altri oggetti preziosissimi; alcuni sono pezzi unici originali. Un decreto del Governo, votato il 21 Dicembre 2007 ha stabilito che Premier, Ministri e familiari possono accettare come regalo personale soltantto oggetti di valore non superiore a 300 euro. Una novità per l'Italia, ma non per l'Europa.

 

Leggi tutto...
 
Vescovi all’assalto in Spagna (e non solo)!

Image Con un manifesto pubblico in Dieci punti (come i dieci Comandamenti?) i vescovi Spagnoli indicano tutte le ragioni per cui i “Buoni Cattolici” non dovrebbero votare per il Psoe di Zapatero alle prossime elezioni.

Il Premier Spagnolo non si cosparge il capo di cenere ma respinge questa ingerenza e per via diplomatica, direttamente al Vaticano, esprime “perplessità e sorpresa”. “I Vescovi possono votare per chi credono” afferma Zapatero, mentre il vicepremier Moratinos esprime la propria opinione: sulle indicazioni che da la Chiesa afferma di sentirsi “indignato come cattolico non soltanto come socialista, perché credo che nessun cattolico del XXI secolo possa comprenderle!” Moratinos definisce la gerarchia cattolica “integralista, fondamentalista, neoconservatrice, e che non rappresenta il sentimento della maggioranza dei cattolici spagnoli”.

Leggi tutto...
 
Normalizzazione Bioetica: il CNB sostituisce scienziate con giuristi

Image Roma- Il 5 ottobre 2007, durante un viaggio di lavoro negli Stati uniti, Elena Cattaneo - scienziata, una delle massime esperte in Italia di cellule staminali e malattie neurodegenerative, direttora del laboratorio sulle cellule staminali e malattie degenarative all'università Statale di Milano, Vice presidente del Comitato Nazionale di Bioetica - è venuta a conoscenza a mezzo stampa della decisione assunta dal presidente del Comitato, F.Paolo Casavola, di "dimissionarla" dal CNB insieme alla collega Cinzia Caporale, docente di Bioetica, ed al collega Luca Marini , anch'essi vicepresidenti. Il 20 dicembre 2007 Il Tar del Lazio ha accolto la richiesta di sospensione dell’atto con cui il Comitato nazionale di bioetica (Cnb) ha sostituito i vicepresidenti Luca Marini, Elena Cattaneo e Cinzia Caporale, con Lorenzo D’Avack, docente di filosofia del diritto alla sapienza, Riccardo Di Segni, medico e Rabbino, e Laura Palazzani, docente di filosofia del diritto alla Lumsa di Roma ....

Leggi tutto...
 
Contro la pedopornografia online opera un Centro di contrasto nazionale

ImageROMA - Privacy e diritti costituzionali non possono costituire intralcio all’individuazione dei responsabili della pedopornografia. Lo ha affermato il ministro dell'Interno Giuliano Amato il 1° febbraio, nel corso dell’inaugurazione del Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online. Accoglie con soddisfazione Save the Children, che definisce con Valerio Neri -direttore generale Italia- l’istituzione di questo strumento “un passo necessario” se si vuole “far fronte ad un fenomeno sempre più pervasivo e preoccupante di abuso e violenza su migliaia di bambini e bambine”.

Leggi tutto...
 
Molestie: istituito Forum Permanente

 

 

ImageROMA - Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 25 gennaio del 2008 il decreto 13 dicembre 2007 della Ministra Pollastrini che istituisce il “Forum permanente contro le molestie gravi e la violenza alle donne, per orientamento sessuale e identità di genere”. Il Forum dura in carica tre anni, e si riunisce almeno due volte l'anno. Le associazioni femminili interessate a farne parte potranno candidarsi entro quindici giorni dalla pubblicazione.

Leggi tutto...
 
I " Curator" dei feti (ma non dei bambini)

ImageOgni anno regaliamo al Vaticano un miliardo di Euro della nostra Irpef. Che il Vaticano sostiene di impiegare in opere di bene. Nel 2005 ben 3 milioni di euro pari allo 0,3% (dati CEI) sono andati a sostegno delle popolazioni colpite dallo tsunami, mentre la multinazionale Saatchi & Saatchi, che ha curato la campagna pubblicitaria per la raccolta, secondo Il Sole 24 Ore è costata alla Chiesa 9 milioni di euro. Gli italiani, credenti e non credenti sono convinti che i fondi dell' otto per mille destinati alla Chiesa cattolica vengano utilizzati soprattutto per la carità e le opere di bene, in Italia e nel resto del mondo; nella realtà soltanto il 20 per cento della spesa va realmente in beneficienza (Vedi resoconto sul numero del 29 settembre di Avvenire). l' 80 per cento del miliardo di euro rimane alla Chiesa cattolica ed alle sue gerarchie. Denaro abbondante per chi voglia farne un uso politico!

Leggi tutto...
 
I "Curator" dei feti (ma non della Madre)

ImageC'è una nuova categoria ad allungare la catena : ai laici devoti si sono aggiunti i medici devoti . Si può " rianimare un feto" frutto di un aborto volontario, consentito dalle leggi in vigore, anche contro la volontà della madre? Un gruppo di 4 professori di ostetricia e ginecologia di quattro università Romane sostiene che "è dovere del medico rianimare i feti anche se frutto di aborto volontario". A nulla valgono per costoro le osservazioni di altri non meno illustri cattedratici, che sostengono trattarsi di accanimento terapeutico quando ad un feto, che ha scarsissime probabilità di sopravvivenza si applicano terapie di rianimazione che comportano in caso (rarissimo) di riuscita altissime probabilità di condanna ad una "vita" di dolori, sofferenza e mancanza di autonomia? Seguiranno il feto in questo percorso di dolore i medici devoti? Vi proponiamo di leggere sull'argomento "Anche se Madre non Vuole" la lettera di Anna Maria Spina dell'UDI Nazionale

 

Leggi tutto...
 
Benazir conosceva i suoi assassini

ImageLONDRA - Un figlio di Osama bin Laden dietro l'omicidio di Benazir Bhutto. L’accusa è della stessa leader Pakistana assassinata: contenuta in una autobiografia che stava scrivendo, è stata anticipata in esclusiva dal londinese Sunday Times. Benazir Bhutto ed il suo entourage erano venuti a conoscenza dell’esistenza di quattro squadre con il compito di assassinarla, una di queste guidata dal sedicenne Hamza. “Assassini designati” -secondo quanto scrive Bhutto- per la sua eliminazione. Diverse fonti di intelligence confermano: Hamza, figlio adolescente di Bin Laden, verrebbe allenato per diventare il futuro leader di Al Qaeda.

 
Dicono di Noi : Le monde

Image
Fotografia di Elisabetta Gonzales
La notizia della caduta del Governo Italiano guidato da Romano Prodi ha suscitato numerose reazioni e prese di posizioni sia sulla stampa nazionale che sulla stampa estera. Pubblichiamo alcune considerazioni pubblicate sulla "posta dei lettori on line" del quotidiano “ Le Monde" apparse subito dopo la notizia e legate all’ipotesi del ritorno di Berlusconi al governo.

Leggi tutto...
 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB