spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Luglio 2020 Agosto 2020 Settembre 2020
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 31 1 2
Settimana 32 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 33 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 34 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 35 24 25 26 27 28 29 30
Settimana 36 31
 

 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
Aspettando Vinitaly 2019


Il Global Gender Gap Report PDF Stampa E-mail
Scritto da G.I.M.   
giovedì 01 novembre 2012

 

ImageAnche quest’anno, come ormai avviene dal 2006, è stato pubblicato il Global Gender Gap Report. Il documento prende in esame la situazione di donne e uomini in 135 stati , che rappresentano il 90% della popolazione mondiale e tra questi stila una classifica. Nel rapporto si mette in evidenza il divario esistente tra uomini e donne sotto quattro principali aspetti : Partecipazione economica e opportunità nel lavoro ; istruzione e formazione ; rappresentanza e partecipazione politica; sanità e aspettative di vita.

A livello mondiale i Paesi più ospitali e meno discriminanti per le donne si confermano Islanda , Finlandia, Norvegia e Svezia , mentre i più ostili sono - procedendo a ritroso dall’ultimo - Yemen,( 135), Pakistan, Chad, Siria e Arabia Saudita. L'Italia precipita ancora più in basso e raggiunge l'80 ma posizione.

 

Guarda il video

 

Ultimo aggiornamento ( venerdì 02 novembre 2012 )
 
Aborto e politica: le elettrici sostengano Obama PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
giovedì 01 novembre 2012

ImageELEZIONI USA - Barack Obama durante un talk show televisivo prima della grande sospensione di tutte le attività dovuta al passaggio dell’uragano, ha preso le distanze da Richard Mourdock, candidato repubblicano al Senato dell'Indiana contrario all'aborto anche qualora una gravidanza sia conseguenza di uno stupro, perché sarebbe una gravidanza «voluta da Dio» A parte il fatto che ci sarebbe da domandare al candidato Mourdock come mai un qualsiasi dio possa volere uno stupro, il presidente USA in carica non si perde d’animo e ribadisce una serie di concetti che stanno nell’ovvio ma che la rituazione rende necessario ribadire: «Lo stupro resta sempre uno stupro // lo stupro è un crimine e fare dei distinguo non ha alcun senso // Non capisco come certi uomini possano uscirsene con simili teorie // Le donne sono perfettamente in grado di prendere questo tipo di decisioni, e gli uomini politici non hanno il diritto di interferire». Come donne speriamo davvero che l’America ascolti! E che voti di conseguenza.

Ultimo aggiornamento ( giovedì 01 novembre 2012 )
 
Riequilibrio delle rappresentanze di genere PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
giovedì 01 novembre 2012

ImageDAL PARLAMENTO - La Prima Commissione Affari costituzionali, in sede referente, ha concluso l’esame delle proposte di legge recanti Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte delle regioni e degli enti locali (C. 3466 e abb.-B, approvato, in un testo unificato, dalla Camera e modificato dal Senato - rel. Lorenzin, PdL).

Ultimo aggiornamento ( giovedì 01 novembre 2012 )
Leggi tutto...
 
NO degli uonini alla violenza PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
giovedì 01 novembre 2012

Image25 NOVEMBRE - Anche gli uomini dicono NO alla violenza sulle donne, con un “progetto di comunicazione” che parte dal web. Una iniziativa messa in campo da uomini che dicono “NO alla cultura del possesso e del controllo, alla disinformazione, alle giustificazioni”. Un progetto nato per “per dare voce a singoli cittadini, associazioni o gruppi, soprattutto maschili, che vogliono diffondere la conoscenza della violenza di genere e prendere posizione pubblicamente su questo tema”. NoiNo.org è una campagna promossa da Fondazione del Monte in collaborazione con l'associazione Orlando.

Ultimo aggiornamento ( giovedì 01 novembre 2012 )
 
La violenza è di casa PDF Stampa E-mail
Scritto da Surfing   
giovedì 01 novembre 2012

ImageVIOLENZA: IL COMMENTO - “Gran parte delle manifestazioni di violenza non viene denunciata in un contesto caratterizzato da una società patriarcale e incentrato sulla famiglia; la violenza domestica, inoltre, non sempre viene percepita come reato (...). Per di più, un quadro giuridico frammentario e l'inadeguatezza delle indagini, delle sanzioni e del risarcimento alle donne vittime di violenza sono fattori che contribuiscono al muro di silenzio e di invisibilità che circonda questo tema”. (Rashida Manjoo - da La repubblica)

Ultimo aggiornamento ( giovedì 01 novembre 2012 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 760
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB