spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 39 arrow Tumori: prevenire meglio che curare
Tumori: prevenire meglio che curare PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
domenica 04 maggio 2008

ImageDomenica 11 maggio sarà la giornata dedicata alla prevenzione dei tumori. L’AIRC Associazione italiana per la ricerca sul cancro indica nella prevenzione uno degli strumenti per salvarsi la vita: “il grande male colpisce a ogni età” dice Veronesi all’Espresso che pubblica un articolo sulla nuova emergenza tumori. L'Azalea della Ricerca di AIRC ritorna in 3.100 piazze d'Italia, come ogni anno, in occasione della Festa della Mamma. Con un contributo di 14€, si potrà acquistare una piantina contrassegnata dal marchio dell’associazione. I fondi raccolti saranno destinati alla ricerca sui tumori femminili.

Insieme all’Azalea, verrà consegnato l'opuscolo La prevenzione è giovane: quest’anno AIRC ha infatti deciso di dedicare alle adolescenti la pubblicazione speciale che tradizionalmente accompagna le azalee sulle piazze per “invitare le giovani donne ad avere un occhio di riguardo per il proprio corpo e ad adottare uno stile di vita volto a prevenire possibili malattie”.


Il celebre oncologo spiega come salvarsi la vita: in una prima fase la crescita tumorale può non superare la soglia di allarme «le difese del nostro organismo individuano le cellule tumorali e le eliminano […] piccoli miracoli silenti che continuano ad avvenire nel nostro corpo, di cui non ci accorgiamo, di cui non rimane traccia». In questi casi «ci è andata bene, insomma. Negli altri casi, il Dna cellulare, intaccato dagli agenti cancerogeni, subisce un’alterazione che non viene né riparata né bloccata, e le cellule rispondono allo stimolo proliferatici cominciando a moltiplicarsi esageratamente». «La prevenzione (sia come stili di vita, sia come semplici e facili controlli di routine per fare diagnosi precoce) va fatta subito, fin da giovani. Bisogna approfittare della “lunga notte del tumore” per batterlo sul tempo, e far si che non si manifesti».


Il cancro al seno una volta su tre colpisce donne di età compresa tra i 20 ed i 40 anni. “E aumentano –prosegue Veronesi- i casi tra i giovani adulti”. Ma con la prevenzione la battaglia si può vincere. Cominciando presto a fare i controlli. Abbandonando alcool, fumo, e scegliendo una alimentazione povera di grassi. Per le giovani donne, importante inoltre vaccinarsi contro il tumore della cervice, provocato dal virus dell'Hpv.

 

Ultimo aggiornamento ( domenica 04 maggio 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB