spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Democrazia paritaria arrow 50 & 50 arrow 50 & 50 - Argomenti - per una democrazia paritaria
50 & 50 - Argomenti - per una democrazia paritaria PDF Stampa E-mail
Scritto da ali6   
martedì 28 novembre 2006
La "riforma" elettorale votata a maggioranza dal governo Berlusconi - La rappresentanza di genere in Italia - Composizione del parlamento - Questioni di legittimità - I diversi sistemi elettorali vigenti in Italia

Il Laboratorio 50 & 50 si è costituito prima delle elezioni di aprile 2006 - all'interno della Casa Internazionale delle donne di Roma . Nasce a seguito dei numerosi incontri che si sono succeduti nei primi mesi del 2006 con le parlamentari e si alimenta della ricerca di collaborazione con il ministro Prestigiacomo e la proposta di "quote rosa" per promuovere la presenza delle donne nei luoghi decisionali, a partire dalla presenza nelle  liste elettorali. La proposta di "quote rosa" ferma sulla soglia del  33% di donne viene ritenuta improponibile  nell'ultimo incontro con le parlamentari , prima dello scioglimento delle Camere. Le donne della Casa internazionale chiedono  una presenza paritaria.

Viene elaborato e votato un documento che partendo dalla composizione della società italiana -52% donne 48% uomini - e dalla crescita di conoscenza, competenze, cultura ,che caratterizzano le donne in Italia , rivendica una presenza paritaria di donne nei luoghi decisionali . Aderiscono all'iniziativa 50 & 50 e all'idea della rappresentanza paritaria numerose donne e associazioni femminili e femministe . Al sito della Casa internazionale delle donne che pubblica il documento giungono  numerose adesioni.

In Parlamento nel frattempo la proposta del Ministro Prestigiacomo (30%) viene brutalmente accantonata dalla sua stessa maggioranza , indisponibile anche ad ipotesi di ridimensionamento della presenza maschile.

La presentazione delle liste , chiude il cerchio dell'impermeabilità del potere alle richeste di democrazia paritaria . Le liste elettorali "bloccate" costruite a tavolino da una ristretta oligarchia di uomini all'interno delle segreterie dei partiti ,rendono definitivamente esplicita la chiusura nei confronti delle donne e delle loro richieste di democrazia .

Passate la tornata elettorale,  riprende l'attività del laboratorio 50&50 con l'obiettivo di modificare la legge elettorale.

 

Ultimo aggiornamento ( martedì 12 dicembre 2006 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB