spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2018 Dicembre 2018 Gennaio 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 49 1 2
Settimana 50 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 51 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 52 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 1 24 25 26 27 28 29 30
Settimana 54 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Altri argomenti arrow Articoli arrow Schedatura ROM : “indecente” per Famiglia Cristiana
Schedatura ROM : “indecente” per Famiglia Cristiana PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
martedì 01 luglio 2008

ImageROMA “Se l'obiettivo del ministro degli Interni Maroni è proteggere i minori Rom, le misure da mettere in atto sono altre rispetto a quella delle impronte digitali”. Ne sono convinti  Save the Children, come l'ex ministro della Solidarietà sociale, Paolo Ferrero, che dalla sua sottolinea come “sembra davvero che non basti nulla. Nè la sonora bocciatura del Parlamento europeo nè l'indignazione di tanti cittadini italiani,  di tante associazioni, gruppi e autorità pubbliche”.

Di uguale parere anche Famiglia Cristiana, che boccia senza mezzi termini l'idea di prendere le impronte ai bambini rom denunciando, in un’anticipazione del prossimo numero in edicola mercoledì il “silenzio assordante contro l'indecente proposta di Maroni”. “Avremmo dato credito al ministro -prosegue la rivista- se, assieme alla schedatura, avesse detto come portare i bimbi rom a scuola, togliendoli dagli spazi condivisi coi topi. Che aiuti ha previsto? Nulla”.

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB