spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Europa: Paritą Uomo Donna 2008 PDF Stampa E-mail
Scritto da Irene Giacobbe   
domenica 14 settembre 2008

ImageIl Parlamento Europeo ha approvato, nella seduta del 3/9/08, con 563 voti favorevoli, 65 contrari, 61 astenuti, la Relazione sulla parità tra donne e uomini nell’Unione Europea- 2008.                          La relazione presentata da Iratxe GARCÍA PÉREZ (PSE, ES) a nome della Commissione per i diritti della donna ha insistito principalmente sul lavoro: la necessità di creare buona occupazione (e quindi la lotta al lavoro precario) e sull’esigenza di riassorbire le differenze salariali (*) che costituiscono uno dei principali ostacoli al raggiungimento di reali pari opportunità per le donne. In questo senso....

In questo senso ha messo in evidenza il bisogno di migliori servizi per l’infanzia e la possibilità di miglioramento dell’accordo quadro sui congedi parentali.Inoltre la commissione ha posto l’accento sulla partecipazione politica delle donne -che deve aumentare- e sulla lotta contro la violenza. Va sottolineato tuttavia che con una risicata maggioranza (360 voti a favore e 313 contrari) il Parlamento Europeo, accogliendo una proposta del PPE/DE, ha soppresso l'invito rivolto a Commissione e Consiglio a creare una base giuridica chiara per combattere tutte le forme di violenza contro le donne e a prendere una decisione sulla piena comunitarizzazione di politiche finalizzate alla lotta contro la tratta di esseri umani e sulle relative questioni dell'immigrazione e dell'asilo, specie sul diritto di asilo per motivi di repressione e persecuzione fondati sul genere.

---- (*) Delle differenze salariali in Italia, si sono occupati numerosi centri di ricerca , dall’Isfol alla Banca d’Italia. Emiliano Rustichelli ha curato per l’Isfol la ricerca “Esiste un differenziale retributivo di genere in Italia? Il magazine on line Women in the city lo ha intervistato chiedendogli di spiegare le ragioni che contribuiscono a determinare e mantenere le differenze retributive nel nostro paese e i suggerimenti per attenuarle.(link all’intervista)

---------------------------------------------------------------------------------------------
Ultimo aggiornamento ( domenica 14 settembre 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB