spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Marzo 2017 Aprile 2017 Maggio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 13 1 2
Settimana 14 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 15 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 16 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 17 24 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Politica Italiana arrow PROSTITUZIONE: con il DDL Carfagna il mercato del sesso diventa "itinerante"
PROSTITUZIONE: con il DDL Carfagna il mercato del sesso diventa "itinerante" PDF Stampa E-mail
Scritto da dal Redattore Sociale   
venerdì 26 settembre 2008

ImageROMA - Il sindaco Alemanno commenta così i dati della Questura: «La prostituzione si sposta fuori città, dobbiamo insistere con costanza e tenacia». Finora più di 400 interventi delle forze dell'ordine dopo l'ordinanza contro la prostituzione di strada. E sul ddl Carfagna: «Mi aspetto che esca una strategia complessiva, anche per il sostegno alle vittime dello sfruttamento».

- Gli operatori sociali romani denunciano. Le donne hanno paura e le unità di strada fanno più fatica a contattarle, dice Carla Valeri di Magliana 80: le più spaventate le nigeriane, con cui è ormai quasi impossibile stabilire un contatto.

- L'insidia dell'indoor. L'associazione Parsec: la prostituzione è diventata itinerante. Chi è sfruttata, con questa ordinanza vive peggio: se la prostituzione diventa indoor (ovvero se "scompare" entro le mura di case private, o case chiuse che dir si voglia) per le donne ci saranno meno possibilità di accedere ai servizi. E le 19 associazioni che avevano aspramente criticato il ddl Carfagna pensano a un vademecum in più lingue da distribuire sulle strade delle città interessate dalle ordinanze dei sindaci.

- Il rischio "Tratta". Oltre 2.400 sbarchi al femminile sulle coste italiane nel 2008 (contro i 650 dello stesso periodo del 2007). Tra le immigrate irregolari primeggiano le nigeriane (1.128 fino al 15 settembre contro le 166 nel 2007). Un dato che fa scattare l'allarme tratta secondo l'Organizzazione internazionale per le migrazioni.

Ultimo aggiornamento ( venerdì 26 settembre 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB