spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Donne al top arrow Politica arrow Ségolène Royal presenta "100 punti per la Francia"
Ségolène Royal presenta "100 punti per la Francia" PDF Stampa E-mail
Scritto da I.Giacobbe   
lunedì 12 febbraio 2007

Image égolène Royal ha presentato con chiarezza e fermezza, ad una folla di oltre diecimila sostenitori, il suo "Patto d'Onore",un progetto sociale avanzato per la Francia, sintetizzato in 100 punti.

L'istruzione pubblica, la casa, la sanità, i salari e le pensioni, la sicurezza e l 'educazione dei giovani, per "una Francia più giusta e dunque più forte". La lunga lista dei propositi alla base del suo programma è emersa dai contatti, numerosi in questo inizio di campagna , con le francesi ed francesi che hanno partecipato ad incontri ravvicinati con la candidata, in ogni regione della Francia. Segnaliamo alcuni dei punti centrali: cure sanitarie gratuite per tutti i giovani fino ai 16 anni; contraccettivi per le giovani fino all'età di 25 anni; scuola dell'obbligo a partire dai 3 anni; soppressione delle scuole ghetto e classi più piccole; sicurezza dell'alloggio per tutta la vita per gli inquilini non abbienti con la garanzia dello Stato; costruzione di 120.000 case popolari ; aumento del salario minimo e del 5% delle pensioni minime; mantenimento e rafforzamento delle 35 ore lavorative.

Ma anche sul piano della riforma delle istituzioni il programma della candidata socialista presenta forti elementi innovativi: rafforzare la politica di decentramento; trasferimento di competenze alle regioni; riforma del Senato; soppressione di un articolo costituzionale che consente al Governo di porre la fiducia evitando il confronto con il parlamento; impossibilità di avere più di un mandato elettivo. La candidata alla presidenza ha riproposto anche le "giurie popolari" una sorta di Authority composta di cittadini estratti a sorte, per giudicare l'attività dei titolari di cariche pubbliche e delle attività di governo a tutti i livelli.

A livello europeo Ségolène Royal ha proposto di inserire negli statuti della BCE gli obiettivi della crescita e dell'occupazione . Punti tutti da applauso e da vera politica del Welfare. il benessere della Francia non può che passare attraverso il benessere delle cittadine e dei cittadini che la abitano.

I furiosi conteggi li lasciamo agli avversari, i quali si sono già lanciati nell'opera.

Ultimo aggiornamento ( martedì 13 febbraio 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB