spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Diritti e Diritti Umani arrow Discriminazioni arrow 20anni del Premio Sakharov per la Libertà di Pensiero
20anni del Premio Sakharov per la Libertà di Pensiero PDF Stampa E-mail
Scritto da Marisa Giuliani   
giovedì 18 dicembre 2008

ImageSTRASBURGO - “Il Premio Sakharov del Parlamento Europeo per la Libertà di Pensiero non è l’evento di un giorno ma un impegno quotidiano: per questo abbiamo bisogno di costruire insieme un network e di utilizzare tutto quanto in nostro potere per la battaglia per la libertà e i diritti umani”. Lo ha dichiarato Luisa Morgantini che in qualità di Vice Presidente del Parlamento Europeo con delega per i diritti umani, ha partecipato alla conferenza del 16 dicembre tenutasi in occasione della cerimonia per i 20 anni del Premio Sakharov, per la Libertà di pensiero. Il premio, così chiamato in onore del fisico sovietico e dissidente politico Andrei Sakharov, viene assegnato ogni anno sin dal 1988 dal Parlamento Europeo a persone od organizzazioni che hanno fornito un importante contributo nella battaglia per i diritti umani o per la democrazia.

“Quest’anno –ha dichiarato Morgantini- Hu Jia, un importante attivista politico e dissidente cinese, è stato premiato con il Sakharov ma non ha potuto essere presente oggi qui a Strasburgo perché sin dal dicembre 2007 è in prigione per aver pubblicato sul web articoli e rilasciato interviste a giornalisti stranieri. E un altro premio Sakharov, nel 1995, Leyla Zana, dopo aver già trascorso 10 anni in carcere, è stata in questi giorni condannata ad altri 10 anni di prigione a causa del suo impegno per il diritto alla libertà di pensiero per popolo kurdo in Turchia.


Lo spirito di questo Premio, assegnato da 20 anni dal Parlamento Europeo a difensori dei diritti umani di tutto il mondo, è di sostenere concretamente tutte le donne e gli uomini che si battono durante l’intera loro vita e giorno dopo giorno per ideali comuni di libertà, giustizia, tolleranza, riconciliazione e democrazia.


Ecco perché la creazione di un network del Parlamento Europeo e di tutti i premiati per connetterli nelle rispettive battaglie e campagne e che al tempo stesso consenta una maggiore efficacia, rappresenta un’opportunità estremamente importante: un’azione coordinata e condivisa da parte di tutte e tutti potrebbe, ad esempio, essere essenziale per fare pressioni per la libertà di Hu Ja o di Aung San Suu Kyi (Premio Sakharov nel 1990) così come per impedire che Leyla Zana, un simbolo della battaglia democratica della popolazione turca di origini kurde, ritorni nelle prigioni turche, dopo aver già trascorso un periodo di 10 anni di detenzione.


Un’opportunità che deve essere colta anche dalle Istituzioni Europee, chiamate ancora una volta a mostrare la loro coerenza ed efficacia nella battaglia per il rispetto dei diritti umani nel mondo, così che il Premio Sakharov non sia più e non solo una cerimonia ufficiale ma sia un vero impegno, coraggio e determinazione per la difesa di tutte e tutti gli Human rights defenders”.

Precedenti vincitori del Premio

1988 Nelson Mandela and Anatoli Marchenko (posthumously)
1989 Alexander Dubcek
1990 Aung San Suu Kyi
1991 Adem Demaçi
1992 Las Madres de la Plaza de Mayo
1993 Oslobodjenje
1994 Taslima Nasreen
1995 Leyla Zana
1996 Wei Jinsheng
1997 Salima Ghezali
1998 Ibrahim Rugova
1999 Xanana Gusmão
2000 ¡Basta Ya!
2001 Izzat Ghazzawi, Nurit Peled-Elhanan and Dom Zacarias Kamwenho
2002 Oswaldo José Payá Sardiñas
2003 UN Secretary General Kofi Annan and all the UN staff
2004 Belarusian Association of Journalists
2005 Ladies in White, Hauwa Ibrahim, Reporters without Frontiers
2006 Alexander Milinkevich
2007 Salih Mahmoud Mohamed Osman

 

Ultimo aggiornamento ( venerdì 19 dicembre 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB