spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Migranti arrow Leggi e Diritti arrow CEI: tassa su permessi di soggiorno "inaccettabile"
CEI: tassa su permessi di soggiorno "inaccettabile" PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
mercoledì 14 gennaio 2009

ImageROMA - Una tassa di 50 euro per il rilascio o il rinnovo dei permessi di soggiorno agli stranieri. Di fatto una norma anti-immigrati quella prevista in un emendamento della Lega al DL anticrisi. Per un gettito -è scritto nella modifica- che verrà "destinato ai Comuni di residenza dei cittadini stranieri e utilizzato per l'attuazione di politiche di sostegno alle famiglie (italiane) e per il controllo del territorio. Il testo in un primo momento è stato presentato come concordato con governo e relatori, ma successivamente il relatore al Dl anticrisi Massimo Corsaro e il sottosegretario all'Economia Luigi Casero hanno smentito." (Repubblica.it - 9 gennaio 2009)


CITTA' DEL VATICANO - (Repubblica.it - 14 gennaio 2009) - Dure critiche della Cei contro la discussa tassa voluta dalla Lega. Per l'associazione della Conferenza episcopale italiana "Migrantes" si tratta di una misura "inaccettabile". "Una tassa che è meglio definire balzello verso una categoria già poco tutelata", ha detto monsignor Gianromano Gnesotto, responsabile per le politiche migratorie della Migrantes.

I COMMENTI: (Repubblica.it - 9 gennaio 2009)

Fini : "Mi auguro che la maggioranza rifletta prima di varare norme che nulla hanno a che vedere con la doverosa lotta all'immigrazione clandestina, e che sono oggettivamente discriminatorie nei confronti dei lavoratori stranieri regolarmente presenti sul territorio nazionale".
Veltroni : "una misura discriminatoria, una delle tante stranezze di una politica che la destra sta facendo, con una venatura di razzismo. Una posizione inconcepibile".

Italia dei Valori : "proposte razziste, sciocche e demagogiche".

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 14 gennaio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB