spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Migranti arrow Leggi e Diritti arrow CEI: tassa su permessi di soggiorno "inaccettabile"
CEI: tassa su permessi di soggiorno "inaccettabile" PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
mercoledì 14 gennaio 2009

ImageROMA - Una tassa di 50 euro per il rilascio o il rinnovo dei permessi di soggiorno agli stranieri. Di fatto una norma anti-immigrati quella prevista in un emendamento della Lega al DL anticrisi. Per un gettito -è scritto nella modifica- che verrà "destinato ai Comuni di residenza dei cittadini stranieri e utilizzato per l'attuazione di politiche di sostegno alle famiglie (italiane) e per il controllo del territorio. Il testo in un primo momento è stato presentato come concordato con governo e relatori, ma successivamente il relatore al Dl anticrisi Massimo Corsaro e il sottosegretario all'Economia Luigi Casero hanno smentito." (Repubblica.it - 9 gennaio 2009)


CITTA' DEL VATICANO - (Repubblica.it - 14 gennaio 2009) - Dure critiche della Cei contro la discussa tassa voluta dalla Lega. Per l'associazione della Conferenza episcopale italiana "Migrantes" si tratta di una misura "inaccettabile". "Una tassa che è meglio definire balzello verso una categoria già poco tutelata", ha detto monsignor Gianromano Gnesotto, responsabile per le politiche migratorie della Migrantes.

I COMMENTI: (Repubblica.it - 9 gennaio 2009)

Fini : "Mi auguro che la maggioranza rifletta prima di varare norme che nulla hanno a che vedere con la doverosa lotta all'immigrazione clandestina, e che sono oggettivamente discriminatorie nei confronti dei lavoratori stranieri regolarmente presenti sul territorio nazionale".
Veltroni : "una misura discriminatoria, una delle tante stranezze di una politica che la destra sta facendo, con una venatura di razzismo. Una posizione inconcepibile".

Italia dei Valori : "proposte razziste, sciocche e demagogiche".

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 14 gennaio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB