spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Pace arrow Appelli e voci eccellenti arrow Fermare il mondo che sceglie le guerre
Fermare il mondo che sceglie le guerre PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
giovedì 15 gennaio 2009

ImagePACE - Il mondo che sceglie le guerre, dimentica la propria umanità, calpestando la dignità delle persone. Migliaia di donne, uomini e bambini stanno morendo, per la follia delle guerre in corso in troppi paesi. Si rende necessario trovare -tutti- il coraggio e la forza di dire basta a questi orrori diventati cronaca quotidiana, a queste disperazioni e violazioni cui troppo spesso non facciamo più caso. "La storia ci insegna l'amara lezione secondo la quale gli equilibri imposti dal potere e i tentativi di risolvere i conflitti attraverso le armi determinano solo uno scontro maggiore. Scegliere il dialogo è la chiave per costruire la pace e per realizzare la nostra profonda umanità. [...] L'umanità di oggi ha bisogno di coraggio e di speranza per scegliere un nuovo sentiero di cambiamento in nome di uno sviluppo sostenibile e di una pace durevole."

"[...] Nonostante le nostre infinite diversità, siamo tutti esseri umani. Ciascuno di noi affronta le sofferenze di nascita, invecchiamento, malattia e morte. Non è azzardato affermare che il dialogo tra le diverse civiltà è in realtà uno scambio tra individui, dove un'esistenza sfiora l'altra ed entra in comunicazione con essa. [...] È necessario costruire e ampliare una rete di amicizia intrisa di considerazione e di sostegno reciproci e contribuire attivamente alla prosperità e al miglioramento della società. [...] Il grande umanista olandese Erasmo (1469-1536), sottolineando l'importanza della pace, scrisse: «Si potrebbe immaginare che la definizione comune di essere umano potrebbe bastare ad assicurare l'armonia tra quelli che se ne fregiano». " (Daisaku Ikeda Presidente SGI)

 

Ultimo aggiornamento ( venerdì 16 gennaio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB