spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Diritti e Diritti Umani arrow Discriminazioni arrow Lavoro: ecco le vittime del MOBBING
Lavoro: ecco le vittime del MOBBING PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
giovedì 22 gennaio 2009

ImageROMA - Donne e quadri. Sono loro le principali vittime di mobbing secondo una rilevazione statistica della Rete Sportelli Orientamento Mobbing della Cisl, che l'8 gennaio ha diramato i dati relativi a un campione di 400 lavoratori mobbizzati, quasi tutti provenienti da Roma e dal Lazio, che nel corso degli ultimi due anni si sono rivolti personalmente (e quindi attraverso un colloquio diretto) allo Sportello Nazionale Mobbing del patronato. Le donne rappresentano il 59,3% del campione. (da: Superabile)

"Ci sono un po' tutte le tipologie di lavoratori - spiega Fernando Cecchini, coordinatore della Rete degli sportelli di Inas Cisl - anche se i più colpiti sono i livelli più elevati. Sono in maggioranza laureati e diplomati, e nella maggior parte dei casi sono quadri. Si tratta infatti di lavoratori non più giovanissimi e con buoni stipendi, e che a differenza dei dirigenti non possono essere eliminati tanto facilmente perché sono veri e propri impiegati".


I quadri rappresentano, infatti, ben il 25,4% dei lavoratori che si sono rivolti allo Sportello nazionale di Inas Cisl tra il 2006 e il 2007: una percentuale bassa soltanto in apparenza, perché a livello complessivo i quadri sono ovviamente molto meno numerosi di altri lavoratori con qualifiche più basse. E lo stesso discorso vale per le donne, che rappresentano il 59,3% del campione. "Anche se - precisa Cecchini - nel mondo del lavoro sono molte meno degli uomini".

 

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB