spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 65 arrow “Diffusione di fenomeni razzisti tra la popolazione”
“Diffusione di fenomeni razzisti tra la popolazione” PDF Stampa E-mail
Scritto da I. Giacobbe   
sabato 21 febbraio 2009

ImageRoma, 21-2-09 -Il delirio “sicurista” del Governo Berlusconi e dei fascisti che lo abitano come bruchi dentro una mela, finalmente preoccupa anche il Vaticano. Certo i politici in tonaca non brillano certo in preveggenza, l’ultima vicenda dello sdoganamento del vescovo nazista e negazionista, “ricondotto all’ovile” (secondo loro) ed espulso dall’Argentina che di nazisti e di vescovi coinvolti con le peggiori dittature ne ha già avuto e visto abbastanza, è esemplificativo. Il Vaticano ha coccolato, lusingato, appoggiato quelli che oggi critica, covando la malsana idea ci ricavarne un Utile monetario. L’utile si realizzava con l’assunzione di docenti “di religione” designati dal Vaticano nelle scuole pubbliche italiane, con esenzioni illegali dal pagamento delle tasse; con illecite donazioni dell’8 per mille destinato dai contribuenti allo Stato

Si realizzava con lo smantellamento di fatto della sanità pubblica come servizio,con l’obiezione imposta come condizione per lavorare a tanti medici in molte regioni italiane. (vedi Genova ed il medico suicida per aver aiutato ad abortire delle colleghe), con la surroga di asili nido di religiose e religiosi alle strutture pubbliche carenti; con il ridurre l’Italia, sotto i pontificati di Giovanni Paolo e dell’attuale papa Benedetto, all’ultimo posto tra i paesi d’Europa, per i servizi alle persone e alle famiglie.

L’appalto dei servizi che appartengono allo stato alle strutture del potere temporale della Chiesa si coniuga alla cacciata dei preti e dei vescovi che attuavano la parola del Vangelo, per sostituirla con gli arroganti Lefebriani. Allo smantellamento delle coscienze critiche e cristiane corrisponde la crescita di un Paese misogino e violento, razzista, egoista, fatto di stravolgimento della realtà, di sfrenata ricerca del potere e del denaro. I veri cristiani sono LAICI, danno a Cesare quel che è di Cesare, conoscono il valore della pietà e della misericordia e non scrivono sull’Osservatore Romano, ma quando possibile, su Famiglia Cristiana.

Ultimo aggiornamento ( sabato 21 febbraio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB