spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 68 arrow 21 marzo, Giornata mondiale persone con sindrome Down
21 marzo, Giornata mondiale persone con sindrome Down PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
domenica 22 marzo 2009

ImageROMA – In occasione del 21 marzo, la Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down 2009, verrà presentato il progetto europeo "My opinion my vote". Nato nell'ottobre 2008, intende portare al voto le persone affette da sindrome Down o da disabilità intellettiva: hanno un'aspettativa di vita di 62 anni, sviluppano autonomia lavorativa, coltivano interessi ma...ancora non vanno a votare.

Finanziato dalla Comunità Europea all'interno del programma Lifelong Learning Programme, nell'azione Grundtvig, il progetto "My opinion my vote" vede come capofila l'Associazione italiana persone Down (Aipd). Dopo l'approvazione della direttiva anti-discriminazione (18 marzo) volta a proteggere i cittadini europei dalle discriminazioni basate su credo, religione, età, genere, orientamento sessuale e disabilità, a completamento del dispositivo legislativo europeo anti-discriminazioni che già comprende una direttiva sull'eguaglianza uomo/donna, una sull'origine etnica e una sull'eguaglianza di trattamento sul luogo di lavoro, sei paesi (Italia, Spagna, Danimarca, Ungheria, Malta e Irlanda) danno vita a questo progetto congiunto affinché le persone con disabilità intellettiva, possano arrivare ad esercitare pienamente il proprio essere cittadini, nazionali ed europei.


In concreto, il progetto mira a formare alla coscienza dei propri diritti e doveri politici, costruendo la partecipazione alle elezioni e ai referendum. "Stiamo lavorando a diversi livelli" racconta a Superabile Carlotta Leonori, operatrice Aipd che segue il progetto: "dalla costruzione di una campagna di sensibilizzazione per promuovere i diritti sia a livello dei disabili sia a livello degli educatori al vero e proprio lavoro di presa di coscienza dell'essere cittadini rivolto al gruppo pilota".

Ultimo aggiornamento ( domenica 22 marzo 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB