spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Lavoro&pari opportunità arrow Provvedimenti e Novità arrow UE : Relazione annuale sulle Pari Opportunità
UE : Relazione annuale sulle Pari Opportunità PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Giuliani   
martedì 10 marzo 2009

Image
Wallstrom M.
Constatare che le disuguaglianze tra i due sessi permangono nelle nostre società europee non è certo una novità: la relazione annuale per il 2009 presentata dalla Commissione europea in questi giorni , in occasione della Giornata internazionale della Donna, ci fornisce i dati aggiornati rilevati nell'Unione Europea, puntando l'attenzione sulle questioni della rappresentanza, dell'occupazione e dei salari.

OCCUPAZIONE & SALARI - Anche se in questi ultimi anni il tasso d’occupazione delle donne è cresciuto in maniera costante, ed è attualmente - in Europa - del 58,3%, quello degli uomini è del 72,5%. Le donne lavorano di più a part-time: 31,2% contro il 7,7% di uomini. Le donne al 40% sono impiegate in ambiti lavorativi meno remunerati, e cioè nei settori della sanità, dell’educazione, dell’amministrazione pubblica. Eppure le donne rappresentano il 59% dei laureati dell’UE.

RAPPRESENTANZA – Su parità di genere e processi decisionali, una nuova relazione di esperti (richiesta dalla Commissione europea) conferma la sottorappresentazione delle donne nei posti chiave della vita economica e politica. Sono uomini, infatti, i governatori delle Banche centrali dei 27 Paesi dell’Unione. La sottorappresentazione delle donne nei posti di comando è molto diffusa anche nelle grandi imprese: gli uomini sono circa il 90% dei componenti dei consigli di amministrazione, più importanti di tutti i paesi, salvo leggeri impercettibili miglioramenti statisticamente insignificanti.

Nell’ultimo decennio la percentuale di donne nei parlamenti nazionali (camere uniche/ basse) è aumentata passando dal 16% nel 1997 al 24% nel 2008. Appena superiore la proporzione al Parlamento europeo con il 31% di elette. La proporzione nei ministeri nazionali è del 25% di donne e del 75% di uomini.

Bruxelles-Marisa Giuliani

Ultimo aggiornamento ( martedì 10 marzo 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB