spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica Italiana arrow Il coraggio della verità
Il coraggio della verità PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
mercoledì 20 maggio 2009

ImageMILANO – L'affaire Berlusconi/Mills, che nella sentenza emessa dal tribunale di Milano impegna quasi 400 pagine, si può sintetizzare come segue: l'avvocato inglese David Mills "mentì per salvare Berlusconi". Per questo è stato condannato a 4 anni e 6 mesi per corruzione in atti giudiziari. Mills agì "da falso testimone per consentire a Berlusconi e alla Fininvest l'impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati". E' questo uno dei passaggi delle motivazioni (qui il documento completo)della sentenza del tribunale.

«È giusto ricordare –scrive oggi Giuseppe d'Avanzo su La Repubblica nell'articolo Un leader in fuga dalla verità- che, se Silvio Berlusconi non si fosse fabbricato l'immunità con la "legge Alfano", sarebbe stato condannato come corruttore di un testimone che ha protetto dinanzi ai giudici le illegalità del patron della Fininvest. Condizione non nuova per Berlusconi, salvato in altre occasioni da norme che egli stesso si è fatto approvare da un parlamento gregario.» Berlusconi che sul fatto riferirà alla Camera, definisce la sentenza "scandalosa"..."Ho annunciato questa mattina la mia intenzione di fare un intervento in Parlamento sulla sentenza Mills e, appena avrò tempo, lo farò" ha dichiarato ancora Berlusconi parlando ieri in conferenza stampa all'Aquila. La chiarezza, a quanto pare, non è il primo punto all'ordine del giorno nell'agenda del Premier. Il paese presuntamene "condannato all'ingovernabilità" [a detta di Ghedini] se il Cavaliere rinunciasse all'immunità [la richiesta è venuta da Franceschini], si prepari ad una lunga attesa! L'Italia recupererà mai il coraggio della verità?

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 20 maggio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB