spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Luglio 2020 Agosto 2020 Settembre 2020
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 31 1 2
Settimana 32 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 33 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 34 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 35 24 25 26 27 28 29 30
Settimana 36 31
 

 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
L’Europa che vogliamo dobbiamo sceglierla votando PDF Stampa E-mail
Scritto da I.Giacobbe   
giovedì 04 giugno 2009

Image ROMA - 72 parlamentari italiani siederanno nel prossimo Parlamento europeo. Poche le donne italiane elette nella passata legislatura. Inferiore al 50% la loro presenza nelle liste dei partiti. Invisibili nelle trasmissioni Tv affidate esclusivamente ai maschi Alfa. Ma almeno in occasione di questa elezione è possibile votare le donne e fare la scelta migliore.


Chi farà parte del nuovo Parlamento contribuirà a definire le regole per il nostro futuro, per il nostro vivere sociale e civile, per il modello di sviluppo dell’Italia e dell’Europa; dovrà stabilire le priorità su lavoro, welfare, ambiente, energia. E’ nell’ambito del Parlamento europeo che verranno affrontati temi di grande rilevanza come quelli sull’allungamento della vita e l’invecchiamento delle popolazioni e sulle migrazioni. Dall’Europa e dalle scelte legislative sovranazionali discende già oggi circa l’80% delle legislazioni nazionali. A seconda di come verranno affrontati i temi del rilancio dell’occupazione, dell’orario di lavoro, di salari e pensioni , di eguaglianza di retribuzione tra donne e uomini, di solidarietà e non discriminazione, di accoglienza o di chiusura verso i migranti , di sostegno alla ricerca e di politiche di welfare, si determinerà la qualità della vita di noi tutti, uomini e donne, cittadini e migranti per i prossimi anni.

Oggi il potere del Parlamento europeo- unico organismo eletto direttamente dai cittadini europei- è cresciuto rispetto ai poteri della Commissione e del Consiglio, composto dai 27 Governi. Votare per il Parlamento europeo significa indicare una maggioranza europea- di destra o di sinistra – che determinerà la composizione della futura Commissione Europea , che a sua volta dovrà impegnarsi su diritti, eguaglianza , giustizia sociale. Scommettiamo sulle donne , sosteniamole e votiamole. Prendiamo esempio dagli altri paesi e diamo loro il nostro voto.

Ultimo aggiornamento ( giovedì 04 giugno 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB