spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2018 Settembre 2018 Ottobre 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 36 1 2
Settimana 37 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 38 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 39 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 40 24 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 79 arrow Rispetto per corpo ed immagine delle donne
Rispetto per corpo ed immagine delle donne PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
sabato 31 ottobre 2009

ImageROMA - Tra i numerosi temi affrontati da Francheschini nella lettera alle donne scritta in vista delle primarie di fine ottobre, anche la questione dell'uso distorto e commerciale del corpo femminile, giunto a livelli "insopportabili" : la televisione,-scriveva l'ex leader del PD- propone sempre di più "corpi femminili come oggetti" e "donne come oggetto di largo consumo", un "modello che sta viziando e inquinando la nostra cultura [...] Ecco la mia proposta: si faccia il una legge antisessista, che sanzioni i comportamenti contro la dignità delle donne, a partire dai media e dalla carta stampata."

Il falso e stereotipato modello femminile che domina in tv e sulle copertine di settimanali a larga tiratura, scrive ancora Francheschini- è "il modello patinato dell’Italia berlusconiana, che usa le donne e le getta. E poi si autoassolve con un ammiccamento. Perché nessuno è un santo. E perché così fan tutti. O tutti vorrebbero fare così. Corpi come privi di anima, che fanno sognare ad adolescenti infelici una vita da veline come massima ambizione. E sono le vittime, non le colpevoli. Oppure ci parlano di un mondo femminile che ha poco a che fare con la vita di tutti i giorni, fatto di intrighi, di tradimenti, di valori mercantili, di consumatrici di sentimenti e di vestiti. Oppure tacciono, più semplicemente, la realtà, scelgono di non raccontare la storia vera delle donne italiane, speranze, condizioni, vittorie e sconfitte. Ecco la mia proposta: si faccia il una legge antisessista, che sanzioni i comportamenti contro la dignità delle donne, a partire dai media e dalla carta stampata."

Ultimo aggiornamento ( sabato 31 ottobre 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB