spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Agosto 2019 Settembre 2019 Ottobre 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1
Settimana 36 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 37 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 38 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 39 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 40 30
 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
Intercettazioni: l'appello dei magistrati PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
giovedì 11 giugno 2009

ImageROMA – Con l'approvazione alla Camera il 10 giugno del Ddl sulle intercettazioni sul quale dal governo era stata posta la fiducia (325 i SI, 246 i NO, 2 gli astenuti), la riforma delle intercettazioni unita a quella del processo segnano nei fatti «la morte della giustizia penale in Italia». Ad esprimersi con questo grido di dolore contro le nuove norme, appello che non dovrebbe rimanere inascoltato da parte della società civile, è l'ANM - Associazione Nazionale Magistrati, che parla di scelte legislative che «impediranno alle forze di polizia e alla magistratura inquirente di individuare i responsabili di gravissimi reati. Basti pensare ai più recenti episodi di cronaca: gli stupri di Roma, le violenze nella clinica di Milano, le scalate bancarie alla Antonveneta e alla BNL. In nessuno di questi casi con la nuova legge sarebbe stato possibile accertare i fatti e trovare i colpevoli».

Ultimo aggiornamento ( giovedì 11 giugno 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB