spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 81 arrow Concerto "Donne per la pace" contro la violenza alle donne
Concerto "Donne per la pace" contro la violenza alle donne PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
domenica 22 novembre 2009

ImageROMA - Proseguono sino al 10 dicembre le iniziative per informare, sensibilizzare e prevenire la violenza contro le donne. In questo contesto un'iniziativa musicale tutta al femminile, è prevista a Roma il 9 dicembre prossimo. Si tratta del concerto di Soeur Marie Keyrouz "Donne per la Pace". Il titolo ed il tema del concerto, che si terrà all’Auditorium di Via della Conciliazione sono scelti -si legge nel comunicato stampa- "perchè la parola pace è donna, si declina al femminile, e da sempre è un tratto distintivo dell'essere umano femminile". Il ricavato della serata verrà interamente devoluto alla "Casa di Giorgia", un luogo di accoglienza del centro Astalli nato nel 1999, che ospita donne rifugliate, alcune a volte anche con i loro bambini.

Canterà Soeur Marie Keyrouz, religiosa conosciuta in tutto il mondo per le sue doti canore e musicali e per l'impegno ecumenico, accompagnata dall'Ensemble de la Paix, composto da musicisti e coristi di religioni diverse (cristiani, ebrei e musulmani) e di differenti nazionalità. Il concerto che ha ricevuto il patronage della Presidenza della Repubblica, della Provincia e del Comune di Roma, è organizzato dall’Associazione Athenaeun Nae, che ormai da anni si batte per il rispetto e la difesa dei diritti fondamentali della persona, e in particolare della donna.

L'attrice Pamela Villoresi leggerà brani tratti dagli scritti di tre donne che hanno espresso la propria sensibilità all’interno delle tre grandi religioni monoteiste: Ebraimo, Cristianesimo e Islam.
Etty Hillesum. Il suo Diario è la testimonianza di una donna che nel 1943, assieme alla sua famiglia, viene deportata ad Auschwitz. Madre Teresa di Calcutta. Tutti la ricordano per il suo inesauribile impegno verso i poveri e i sofferenti, ma pochi conoscono la complessità della sua vita. Nel 1979 ottiene riceve il Nobel per la Pace. Malek Jân Ne’mati. Conosciuta anche come Hazrate Sheykh nasce in un villaggio del Kurdistan iraniano. La sua casa è aperta a tutti, distribuisce cibo ai bisognosi, aiuta soprattutto le donne, delle quali ha sempre difeso strenuamente i diritti.

Il costo dei biglietti è poco più di 50€ per le poltronissime, 30€ secondo settore, 20€ per la galleria e possono essere acquistati attraverso le prevendite autorizzate o direttamente presso l'Auditorium della Conciliazione dalle 12 alle 18 lun.-ven (Tel. 899 500055)
 

Ultimo aggiornamento ( luned́ 23 novembre 2009 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB