spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 82 arrow Tremate tremate, le donne son tornate....
Tremate tremate, le donne son tornate.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Irene Giacobbe   
luned́ 30 novembre 2009

Image Roma 28 novembre - Un grande Basta! ha aperto la manifestazione delle donne contro la violenza, Dietro lo striscione viola di Donne insieme si è mosso un corteo che in Piazza della Repubblica appariva minuscolo, ma che lungo le vie è andato gonfiandosi e arricchendosi di presenze e cartelli. Un panorama "anglosassone" tanti piccoli cartelli bianchi su bastoncini con su scritto BASTA! avanzavano uniti nel percorso verso piazza Sangiovanni. Una destinazione ambiziosa, la piazza delle grandi manifestazioni sindacali .un documento spiegava quanti e quali BASTA ! : ai femminicidi , agli stupri alla violenza in casa e fuori di casa, all'omofobia, al razzismo, alla violenza sul lavoro, e alle discriminazioni che sembrano essere in questi giorni il motivo conduttore di una esclusione senza veli, appena mascherata da sprazzi di condiscendenza. Basta anche alle morti in carcere e all'esclusione dai luoghi della decisione. Tra ledonne di tutte le età argomenti ricorrente erano gli attacchi al corpo visibile delle donne, abusato oscenamente sulle tv pubbliche e private , come non avviene in alcun altro paese al mondo, e l'ennesimo attacco all'autodeterminazione e alla possibilità di usare la RU 486. Tremate tremate, le donne son tornate , insieme, unite e più determinate.

Piccola presenza partecipata alla manifestazione , visibilmente segnata dalle difficoltà finanziarie. Nondimeno erano presnti rappresentanze di altre città, Montalto di Castro, la città con sindaco attento alla difesa degli stupratori; Perugia segnata da recenti violenze; e poi Caserta, Napoli, Milano, Bologna, C'erano , mescolati e non silenziosi ,anche gli uomini di maschile plurale, quelli che hanno deciso di fondare un'associazione per prendere parola, per non essere confusi col silenzio omertoso che accompagna gli stupratori. Evidente a tutte, in chiusura del bel corteo in un pomeriggio di sole, l'esigenza di piu stringenti e mirati interventi ,che vadano oltre il prossimo appuntamento del NO B DAY di sabato 5 dicembre.

 

Ultimo aggiornamento ( marted́ 01 dicembre 2009 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB