spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Elezioni arrow Riflessioni pre-elettorali: voteresti chi ti sottrae diritti?
Riflessioni pre-elettorali: voteresti chi ti sottrae diritti? PDF Stampa E-mail
Scritto da Surfing   
mercoledì 24 marzo 2010

ImageROMA - A 100 ore dal voto, la Cei del Cardinal Bagnasco lancia un anatema. A quanto pare, esistono "valori che non possono essere selezionati secondo la sensibilità personale, ma vanno assunti nella loro integralità". Valori che la chiesa pretende di stabilire per tutti, e che sarebbero da considerarsi "assoluti". Tanto da dare indicazioni di voto, e che sia voto contro. C'è un diritto sul quale la Cei, con le sue dichiarazioni, intende mettere le mani. Un diritto delle donne, ovviamente, ma anche di tutta la società civile. Si tratta del diritto di poter abortire. E di poterlo fare in modo legale. L'invito di Bagnasco, infatti, intende orientare affinché "il voto cattolico sia contro l'aborto". Per renderlo nuovamente "invisibile”, si domandano in molte ed in molti? In risposta a Bagnasco, pubblichiamo la riflessione proposta dall'AFFI: in un contesto in cui nella chiesa si scoperchiano storie di scandali clamorosi e di violenze contro i bambini, si spera che l’elettorato cattolico cui era rivolta la paterna sollecitazione accolga favorevolmente l’invito a riflettere prima di votare in favore dell’aborto clandestino.

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 24 marzo 2010 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB