spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Democrazia paritaria arrow Appelli arrow Voto più democratico con la doppia preferenza donna/uomo
Voto più democratico con la doppia preferenza donna/uomo PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
martedì 30 marzo 2010

ImageIn attesa di una conferma su quante siano effettivamente le donne elette in questa tornata elettorale, merita ampia diffusione questo appello che invita al recepimento dei principii della democrazia paritaria anche nello svolgimento delle elezioni. - "Noi donne delle istituzioni, delle associazioni femminili, dei partiti, dei sindacati, della società civile, convinte della necessità che nella vita politica -di cui tutti avvertono il degrado e la crisi- debbano essere valorizzate innanzitutto le competenze, le professionalità e i talenti delle donne, ci permettiamo di richiamare l’attenzione della Ministra delle pari opportunità, del Ministro degli Affari regionali, del Presidente della Conferenza Stato-Regioni sul grande supporto fornito dalla Sentenza della Corte Costituzionale n. 4 del 2010 al principio della democrazia paritaria, (cioè delle pari opportunità nell’accesso alle cariche elettive di uomini e donne) con il riconoscimento della legittimità costituzionale della legge elettorale della Regione Campania laddove promuove nell’espressione del voto la doppia preferenza, purché diversa per sesso.

Essendo tuttora aperto il dibattito sulla presenza ancora inadeguata delle donne nelle istituzioni, ci pare infatti opportuno valorizzare la novità di una tale norma. Chiediamo pertanto l’adozione da parte della Conferenza Stato Regioni di un provvedimento di indirizzo che promuova l’inserimento di norme analoghe nei rispettivi sistemi elettorali da parte delle Regioni in ottemperanza all’articolo 117 della Costituzione.

Facciamo appello altresì ai Presidenti delle Regioni e alle consigliere regionali, nonché ai candidati alla Presidenza delle Regioni e alle donne candidate alle elezioni regionali di adoperarsi affinché le leggi elettorali regionali vengano adeguate alla Sentenza della Corte Costituzionale." Di seguito la lista delle firmatarie:

Carlà Daniela

Parente Annamaria

Rodano Marisa

Pezzuoli Marina

Andreani Tiziana

Fascella Maria

Sotgiu Simonetta

Napolitano Pasqualina

Giacobbe Irene

Indiretto Giovanna

Billi Edda

Fedeli Valeria

De Zulueta Tana

Di Liegro Luigina

Turco Livia

Brighi Cecilia

Passuello Maria

Grazia

Bucci Antonella

Alicata Cristiana

Valanzuolo Ines

Cantaro Antonella

Corsi Marcella

Spinelli Elisabetta

Deshormes La Valle Fausta

Soldano Monica

Pani Mariangela

Canitano Elisabetta

Del Giudice Marta

Bilotta Elisabetta

Viezzoli Maura

Biscardi Valeria

Torriglia Mariarosa

Pomes Tiziana

Panitteri Eva

Mariani Marcella

Moscarini Anna

Licastro Valeria

Sepe Carla

Bettoni Monica

Agostini Roberta

Pompili Marcella

Gottardi Donata

Di Salvatore Elisa

Anna Bozzo

Barilli Valentina

Cantile Ester

Cantile Giulia

Corrias Lucente Giovanna

Giurato Grazia

Adkinschiti Patricia

Condorelli Nella

Pietroniro Francesca

Oliva Rosa

Passino Vittoria

Colombo Daniela

Ultimo aggiornamento ( martedì 30 marzo 2010 )
 
< Prec.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB