spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Marzo 2017 Aprile 2017 Maggio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 13 1 2
Settimana 14 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 15 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 16 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 17 24 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Legalità arrow Auto Blu: Italia batte USA e resto del mondo
Auto Blu: Italia batte USA e resto del mondo PDF Stampa E-mail
Scritto da GIM   
venerdì 07 maggio 2010

ImageSe per il Gender Gap l’Italia si colloca al 72° posto nella graduatoria mondiale in altri campi manteniamo saldamente un poco onorevole primo posto. E' il caso delle cosiddette auto blu o auto di rappresentanza quelle che paghiamo noi contribuenti e che usano un numero spropositato di “autorità” e altri personaggi non meglio identificati. Il rapporto tra Italia e resto del mondo è in questo caso di 10 a 1. A fronte di 629.000 vetture in Italia ce ne sono 72.000 negli Stati Uniti, 61 mila in Francia, 55mila nel Regno Unito, 54 mila in Germania e 22 mila in Portogallo.

Va sottolineato che questo numero, negli anni del governo Berlusconi continua a crescere. Nel 2007 erano 574.000, nel 2008 sono diventate 607.918. Nel 2009 il parco vetture della pubblica amministrazione è cresciuto ancora del 3,1% ed è arrivato a 626.760 unità. Visto che deputati, senatori, prefetti, generali, presidenti,etc, non sono aumentati del 3,1% a vantaggio di chi, noi contribuenti, stiamo pagando il lusso di una vettura di stato?

Ultimo aggiornamento ( lunedì 10 maggio 2010 )
 
< Prec.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB