spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Aprile 2017 Maggio 2017 Giugno 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 18 1 2 3 4 5 6 7
Settimana 19 8 9 10 11 12 13 14
Settimana 20 15 16 17 18 19 20 21
Settimana 21 22 23 24 25 26 27 28
Settimana 22 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Legalità arrow Auto Blu: Italia batte USA e resto del mondo
Auto Blu: Italia batte USA e resto del mondo PDF Stampa E-mail
Scritto da GIM   
venerdì 07 maggio 2010

ImageSe per il Gender Gap l’Italia si colloca al 72° posto nella graduatoria mondiale in altri campi manteniamo saldamente un poco onorevole primo posto. E' il caso delle cosiddette auto blu o auto di rappresentanza quelle che paghiamo noi contribuenti e che usano un numero spropositato di “autorità” e altri personaggi non meglio identificati. Il rapporto tra Italia e resto del mondo è in questo caso di 10 a 1. A fronte di 629.000 vetture in Italia ce ne sono 72.000 negli Stati Uniti, 61 mila in Francia, 55mila nel Regno Unito, 54 mila in Germania e 22 mila in Portogallo.

Va sottolineato che questo numero, negli anni del governo Berlusconi continua a crescere. Nel 2007 erano 574.000, nel 2008 sono diventate 607.918. Nel 2009 il parco vetture della pubblica amministrazione è cresciuto ancora del 3,1% ed è arrivato a 626.760 unità. Visto che deputati, senatori, prefetti, generali, presidenti,etc, non sono aumentati del 3,1% a vantaggio di chi, noi contribuenti, stiamo pagando il lusso di una vettura di stato?

Ultimo aggiornamento ( lunedì 10 maggio 2010 )
 
< Prec.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB