spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 86 arrow Giornalismo: se la legge ingiusta SI alla disobbedienza
Giornalismo: se la legge ingiusta SI alla disobbedienza PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
sabato 29 maggio 2010

ImageÈ nota la definizione della democrazia come sistema pieno di difetti ma di cui non si è ancora trovato nulla di meglio.” Umberto Eco, dalle pagine de l’Espresso fa la conta dei danni provocati dagli ultimi anni di governo berlusconiano: “Le norme sulle intercettazioni. Il controllo dei tg della tv pubblica. E prima il lodo Alfano, i tagli alla scuola... Berlusconi trasforma le istituzioni un passo dopo l'altro, con lentezza. Perché i cittadini assorbano i cambiamenti come naturali.”


Per Roberto Saviano, di fronte ad una legge ingiusta, vessatoria ed iniqua, la via è la disobbedienza: "Cercherò di continuare a lavorare come se questa legge non ci fosse". Perché il testo sulle intercettazioni approvato in commissione Giustizia "è una castrazione reale del lavoro di inchiesta" e soprattutto un regalo alle mafie. A quattro anni dall'uscita di Gomorra, lo scrittore non vede diminuire la forza della criminalità organizzata mentre sente "crescere la fragilità della magistratura". Leggi tutto su l’Espresso.

Ultimo aggiornamento ( sabato 29 maggio 2010 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB