spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 87 arrow DISABILITA' - Manovra: veri invalidi senza pensione
DISABILITA' - Manovra: veri invalidi senza pensione PDF Stampa E-mail
Scritto da Surfing   
sabato 05 giugno 2010

ImageDISABILITA’ - Il governo eleva la soglia di invalidità per ottenere la pensione dal 74% all’85%: nessun nuovo assegno, fra gli altri, per le persone down, per quelle con disturbi del comportamento e limitate capacità intellettuali, per gli amputati di braccio e spalla, e per i sordomuti. Nulla cambia per chi ha già la pensione, molto cambia invece per coloro che presenteranno domanda di invalidità a partire dal primo giugno. "Riconosciuta un'invalidità al 100% solo se alla sindrome down è associato un ritardo mentale grave".

Una decina donne con figli disabili hanno chiesto udienza al presidente della Repubblica Napolitano: “Perché ha firmato una manovra penalizzante?”. Accolte dalla segreteria, hanno spiegato cosa significhi la disabilità nel vivere quotidiano: “le persone più fragili hanno bisogno di maggiori risorse; non si può parlare solo di spese improduttive”. Con questa manovra saranno moltissime le persone che rimarranno senza alcun reddito: solo il 10% delle persone down, ad esempio, accede ad un lavoro retribuito. E l'Ente nazionale sordi lancia un appello: "Niento assegno? Non discriminateci". (Fonte: Redattore Sociale)

Ultimo aggiornamento ( sabato 05 giugno 2010 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB