spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Marzo 2017 Aprile 2017 Maggio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 13 1 2
Settimana 14 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 15 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 16 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 17 24 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Giornalismo arrow Difendi la libertà di stampa: lotta per i tuoi diritti
Difendi la libertà di stampa: lotta per i tuoi diritti PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
mercoledì 30 giugno 2010

ImageROMA - In piazza con un post-it giallo. Il 1° luglio mobilitazione nazionale contro il Ddl sulle intercettazioni. A Roma, in Piazza Navona, la manifestazione principale. Tra i promotori tanti comitati spontanei, sindacati e associazioni. Uniti per dire: “No al silenzio di Stato”. Nella capitale sono numerosi gli interventi previsti. Si parte alle 17:00 ed a condurre sarà Tiziana Ferrario. Che nella conferenza stampa di presentazione dice: “Hanno trasformato il Tg1 in un’arma di distrazione di massa. E questa legge può diventare un alibi ulteriore”. La Fnsi: “Preferiamo che non ci siano bandiere di partito”.


Franco Siddi, segretario della FNSI, dichiara. “Viviamo una stagione pericolosa: l’informazione non può avere un’agenda dettata dal Governo o da altri poteri. […] Non accetteremo mai di passare da cani da guardia del potere a cagnolini da salotto”. Poi Roberto Natale, presidente della FNSI, che chiede ai partiti di limitarsi all’adesione perché senza bandiere dipartito quella del primo luglio sarà "una manifestazione unitaria in difesa della Costituzione". (Fonte: Repubblica.it)

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 30 giugno 2010 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB