spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Diritti e Diritti Umani arrow Guerre e conflitti arrow Lampedusa e Migranti: ognuno faccia la propria parte
Lampedusa e Migranti: ognuno faccia la propria parte PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
martedì 29 marzo 2011

ImageMIGRANTI - “Comuni, Province e Regioni: “ognuno faccia la propria parte per gestire la difficile situazione dei migranti e dei richiedenti asilo che a migliaia stanno giungendo a Lampedusa”. Lo dichiarano in una nota Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia dell’AICCRE, affinchè si trovi una soluzione condivisa e attenta ai diritti dei migranti e dei cittadini.  Se ci sarà un coordinamento positivo, se le decisioni non saranno imposte ma concordate gli Enti locali e  le Regioni non si sottrarranno all’accoglienza”.  Un primo passo fondamentale – aggiungono dall’AICCRE – è fare chiarezza ovvero  capire chi sono le persone sbarcate a Lampedusa: tra loro ci sono molti richiedenti protezione internazionale o comunque migranti che vengono da condizioni difficili e vulnerabili, tra cui  minori. Per questo prima di qualsiasi provvedimento emergenziale, come ha anche sostenuto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è necessario valutare attentamente ogni caso e avviare subito percorsi di accoglienza e poi di integrazione concreta”.

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB