spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Diritti e Diritti Umani arrow Salute per tutte/i arrow La rabbia tossica e la dieta sana
La rabbia tossica e la dieta sana PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
domenica 02 ottobre 2011

ImageSALUTE - Irascibili ed iracondi cronici siete avvisati: gli scatti d’ira aumentano il rischio di ictus ed infarti. Non solo. Arrabbiarsi continuamente, oltre ad essere esteticamente poco elegante, provoca danni alle arterie. Abbandonarsi alla propria tendenza all’ira fa male non tanto a chi ne subisce gli strali, quanto principalmente all'aggressore. L’indole aggressiva,  per una singolare legge del contrappasso, si ritorce contro l'raconda o l'iracondo presentando il conto. Già nel 2005 un team di Yale aveva concluso che le aritmie associate alla rabbia sono più pericolose perché la rabbia provoca un rilascio maggiore di adrenalina e può scatenare un arresto cardiaco. Tanto sfogare la propria rabbia sugli altri, però, quanto tenersela dentro se si è vittime di mobbing o ingiustizie fa male, soprattutto al cuore.

Secondo una ricerca svedese del 2009, gli uomini che non sfogano la loro rabbia quando sono trattati in modo scorretto al lavoro hanno un rischio doppio di subire un infarto. Un team di ricercatori dell’Università di Cambridge ha dimostrato in questi giorni, con uno studio pubblicato su Biological Psychiatry, che bassi livelli di serotonina rendono più difficile controllare le risposte emotive alla rabbia. La dieta in questi casi è essenziale: alimenti, come cioccolato, merluzzo, tonno, alici, caviale, formaggi, maiale, vitello, pollo e tacchino, avena, noci e arachidi, in quanto ricchi di triptofano che attiva la produzione di serotonina hanno effetti calmanti che agiscono direttamente sul sistema nervoso umano. Altro antidoto alle tossine delle arrabbiature sono gli Omega 3. Rabbiosi e rabbiose sono avvertiti: una dieta equilibrata fa bene e giova alla salute. Ed alle buone maniere!

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB