spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




La scuola e le donne in Italia PDF Stampa E-mail
Scritto da Surfing   
mercoledì 17 ottobre 2012

ImageSCUOLA - Dove sono finite le donne? Completamente dimenticate! Una cosa che fa pensare se il responsabile della stupefacente amnesia che nei programmi per il nuovo concorso a cattedre dimentica le donne, è il ministero dell'Istruzione!! Il colpo di cancellino dato alle lavagne della cultura umanistica di base che si richiede ai prof. ed alle prof. italiane che parteciperanno al concorsone, è stato notato da un gruppo di ricercatrici che ha subito scritto una lettera aperta al ministro dell’istruzione profumo ed alla ministra con delega alle Pari Opportunità Fornero. Negli elenchi degli autori che i/le futuri/e prof. devono conoscere (decreto n. 82 del 24 settembre 2012, allegato 3 del bando) figura una sola donna: Elsa Morante. Niente filosofe, nessuna poetessa, e, non un accenno al femminismo tra i fatti importanti del Novecento. Consegnate di fatto all’oblio tutte le donne mentre, senza neanche guardare lontano, la sola letteratura del novecento italiana si esprime attraverso grandi eccellenze, come le penne di Grazia Deledda, Elsa Morante, Natalia Ginzburg, Maria Bellonci, Goliarda Sapienza, Anna Maria Ortese, Oriana Fallaci... Che genere di concorso si va a prospettare, ci si chiede. Ma, soprattutto: che genere di formazione umanistica si intende dare alle nuove generazioni?

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 17 ottobre 2012 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB