spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Violenza di genere arrow Femminicidio arrow Violenza: tacciano gli ignoranti
Violenza: tacciano gli ignoranti PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
giovedì 27 dicembre 2012

ImageROMA - Sul sito www.sara-cesvis.org è stato messo a disposizione un test per valutare il grado di rischio che una donna può correre nell’ambito di una relazione violenta. Un semplice strumento di valutazione a favore della donna che vive e subisce situazioni di violenza e di stalking. Esiste infatti un preciso protocollo che identifica la probabilità degli abusi e ne stabilisce il grado di degenerazione, di pericolosità: si chiama SARA, acronimo di "Spousal Assault Risk Assessment". La pericolosità di una relazione nella quale si sono innescati i meccanismi della violenza, infatti, si può sempre aggravare, quindi meglio parlarne, confidarsi, chiedere aiuto. Ma senza dirlo all’uomo violento, perché questi uomini non si spaventano, e gli abusi diventano proprio più forti quando la donna comincia a ribellarsi, a farne parola, a voler mettere in discussione o interrompere la relazione. Don Pierio Corsi, parroco di San Terenzo a Lerici parlando di femminicidio si cimenta con argomenti che non conosce, ne parla a sproposito, con odio e con palese disprezzo verso le donne e senza il minimo senso del pudore o rispetto per le tante donne che hanno perso la vita ammazzate dai propri compagni o ex compagni. "In nessun modo -scrive infatti monsignor Luigi Ernesto Palletti- può essere messo in diretta correlazione qualunque deprecabile fenomeno di violenza sulle donne con qualsivoglia altra motivazione, né tantomeno tentare di darne una inconsistente giustificazione". Se le donne soffrono e rischiano sempre più grosso è anche a causa delle valutazioni di tutti quegli arroganti che spacciano la propria ignoranza per scienza di esperti!

Ultimo aggiornamento ( giovedì 27 dicembre 2012 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB