spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




L'INPS discrimina? PDF Stampa E-mail
Scritto da Surfing   
giovedì 03 gennaio 2013

ImageROMA - Il 2013 si apre all'insegna della novità per gli invalidi civili al 100% titolari di una
pensione di invalidità. Per la serie 'il diritto alla salute non è uguale per tutti', a partire dal 2013 “il limite reddituale non è più personale ma familiare: se la somma dei redditi dei coniugi supera i 16.127,30 euro, si perde il diritto alla pensione di invalidità.” La novità riguarda solo gli invalidi al 100% con coniuge. La Fish accusa: ''L’Inps si sostituisce al Parlamento e revoca le pensioni''. Ogni anno infatti l’Inps, a seconda dell'inflazione e del costo della vita, ridefinisce gli importi di pensioni, assegni e indennità erogate ad invalidi civili, sordi e non vendenti, ed anche i limiti reddituali per accedere ad alcune provvidenze economiche. Per il 2013, appunto, l'Inps ha deciso di procedere con il cumulo dei, decisione contro la quale tante associazioni a difesa dei diritti delle persone con disabilità stanno già promettendo battaglia, perchè non si basa su un dettato normativo, ma su una sentenza dlela Corte di Cassazione del 2011. Leggi tutto su SUPERABILE @
http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Superabilex/News/info-589811844.html

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB