spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Novembre 2019 Dicembre 2019 Gennaio 2020
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1
Settimana 49 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 50 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 51 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 52 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 1 30 31
 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Violenza di genere arrow Donne nel mondo arrow Minorenni schiave del sesso: una vergogna moderna e legale
Minorenni schiave del sesso: una vergogna moderna e legale PDF Stampa E-mail
Scritto da LaRedazione   
martedì 19 marzo 2013

ImageINDIA - Devadasi, letteralmente “ancella di dio”, nella realtà dell’India moderna è sinonimo di schiava sessuale. Ricerche e statistiche mostrano che il fenomeno persiste soprattutto in tre regioni (Karnataka, Andrha Pradesh e Maharashta) e che il tasso delle minorenni è inaudito: il 20% è costituito da teenager che rappresentano il 70% delle prostitute bambine in India. La figura della  Devadasi origina dalla mitologia del sacro declinato al femminile, ma nel tempo perde il proprio status prestigioso, per essere destinata ad oggetto sessuale di sacerdoti e pellegrini indù. «Nell’India moderna il ‘titolo’ è ancora ricercato: ufficialmente per celebrare la tradizione, in sostanza per ragioni socioeconomiche, una trappola che stigmatizza e uccide generazioni di bambine, vendute per una rendita a vita per la famiglia, non riconosciute come cittadine e private di relazioni affettive autentiche. Diventano schiave col dovere religioso di soddisfare i bisogni sessuali degli uomini della comunità, di ogni origine e casta. Se non muoiono giovani, perdono clientela, restano senza tetto, finiscono per mendicare in stradaARTICOLO INTEGRALE SU NOIDONNE

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB