spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Settembre 2017 Ottobre 2017 Novembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 39 1
Settimana 40 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 41 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 42 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 43 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 44 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Lavoro&pari opportunità arrow Lavoro arrow Divario retributivo di genere: le donne europee lavorano ancora 59 giorni a salario zero
Divario retributivo di genere: le donne europee lavorano ancora 59 giorni a salario zero PDF Stampa E-mail
Scritto da Emma Pietrafesa   
martedì 10 dicembre 2013

ImageFORBICE SALARIALE - Gli ultimi dati resi noti il 9 dicembre dalla Commissione Europea sono eclatanti: il divario retributivo di genere, cioè la differenza media nella la retribuzione oraria di uomini e donne, nell’UE è fermo al 16,2%. A distanza di un anno nulla è cambiato. Secondo la relazione pubblicata dalla Commissione, la disparità retributiva uomo-donna persiste ancora in tutti i paesi dell’Unione e varia dal 27,3% dell’Estonia al 2,3% della Slovenia. I dati globali confermano una lieve tendenza al ribasso negli ultimi anni, con un calo dell’1,1% tra il 2008 e il 2011. Nel nostro paese la differenza si attesta al -0.9%

Il principale ostacolo alla parità retributiva è l’applicazione pratica delle norme e lo scarso ricorso in giustizia da parte delle interessate. 

La relazione pubblicata ha valutato l’applicazione pratica delle disposizioni sulla parità retributiva nei paesi dell’UE e individua nell’applicazione e nell’attuazione corretta della direttiva del 2006 sulle pari opportunità la principale sfida futura in tutti gli Stati membri.

La Commissione, in quanto custode dei trattati, verifica il recepimento delle leggi sulle pari opportunità e ha avviato procedure di infrazione nei confronti di 23 Stati membri in merito alla trasposizione di una serie di norme dell’Unione in materia. Di queste procedure, solo una non si è ancora risolta (l'Olanda)

Per maggiori informazioni e per conoscere i dati dei singoli paesi: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1227_en.htm

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB