spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Diritti e Diritti Umani arrow Carcere e detenzione arrow UNA LEGGE CHE NON COSTA : 4 - LA PRESCRIZIONE
UNA LEGGE CHE NON COSTA : 4 - LA PRESCRIZIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da WebMaster   
giovedì 06 febbraio 2014

ImageE’ necessario riformare i tempi della prescrizione in generale ed in particolare per i reati di corruzione. Una riforma che non costa ma che richiede volontà politica. La ricerca nell’Unione Europea sulla diffusione e sul costo della corruzione di recente pubblicazione definisce così il reato: “la corruzione è un cancro che mina la fiducia dei cittadini nelle istituzioni democratiche , danneggia l’economia nel suo insieme e priva gli stati e i cittadini di una parte cospicua del gettito fiscale, quanto mai necessario in tempi di crisi”.

Il costo della corruzione tra i 28 paesi dell’unione ammonta a 120 miliardi di €uro - quasi l’intero bilancio dell’Unione Europea. Con circa 60 miliardi di € - la metà del costo complessivo - l’Italia si pone al primo posto. I fattori che contribuiscono al poco onorevole primato ……

I fattori che contribuiscono al poco onorevole primato sono innanzitutto i tempi della PRESCRIZIONE, troppo brevi e ulteriormente ridotti dai vari governi Berlusconi, le leggi ad personam, e la scarsa trasparenza dei finanziamenti pubblici. Gli scandali relativi ai pubblici appalti e al ruolo della Protezione Civile di Bertolaso ( G8 e Terremoto dell’Aquila tra gli altri) messi in luce dalle indagini della magistratura confermano le affermazioni europee. La corruzione è un cancro. Occorre intervenire perché se non vengono restituite integralmente le somme frodate, eliminati i condoni, rivisti i tempi di prescrizione, la corruzione diventa un reato “conveniente” nel quale il malfattore se scoperto restituisce un decimo, non va in carcere, il reato si prescrive e il delinquente gode il frutto del reato a spese dell’intera comunità.

Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 febbraio 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB