spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Marzo 2017 Aprile 2017 Maggio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 13 1 2
Settimana 14 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 15 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 16 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 17 24 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Legge 40 arrow Una sentenza di civiltà
Una sentenza di civiltà PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
martedì 10 giugno 2014

ImageROMA - La Corte Costituzionale, al giro di boa del decimo anno di vita della legge 40/2004, pubblica (oggi) le motivazioni della sentenza dello scorso aprile che ne hanno dichiarato l‘illegittimità incostituzionale in ben 3 articoli e 4 punti, sopratutto nel divieto per le coppie sterili di ricorrere alla fecondazione eterologa che, dunque, viene dichiarato privo di adeguato fondamento costituzionale. La scelta di una coppia in questo senso è da considerarsi infatti "espressione della fondamentale e generale libertà di autodeterminarsi", quindi va rispettata. Così afferma la sentenza 162/2014 della Consulta, che spiega le motivazioni della decisione dello scorso 9 aprile che dichiarava costituzionalmente illegittimo il divieto di fecondazione eterologa imposto dalla legge 40. L’art. 32 della Costituzione sarebbe violato, perché il divieto in esame lederebbe l’integrità psichica e fisica delle coppie con più gravi problemi di sterilità o infertilità. La Legge 40 contiene inoltre  norme che non consentirebbero alle coppie affette da sterilità o infertilità assoluta "il proprio diritto all’identità ed autodeterminazione, espresso dal principio personalistico dell’Art. 2 della Costituzione." Un’ottima sentenza che ripristina, almeno in questi aspetti, in Italia, i principii di uguaglianza e parità.

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB