spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Roma saluta Mariella Gramaglia PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
sabato 24 marzo 2007

Image(ROMA) – Con una festa il 23 marzo la capitale ha salutato Mariella Gramaglia, ex Assessora alla Semplificazione e Pari Opportunità del Comune di Roma. Nella cornice del giardino della Casa Internazionale delle Donne, in molti si sono ritrovati venerdì sera per una cena che l’accompagna, emozionantissima, alle soglie della sua prossima attività: un soggiorno in India per un progetto sociale e politico con CGIL e SEWA, un locale sindacato di donne che conta 700mila iscrizioni.

 

Cecilia D'elia accetta l’impegnativo testimone di una attività che sino allo scorso 8 marzo si identificava nella firma e nell’impronta della Gramaglia. A lei infatti si deve il servizio 060606, ma anche la battaglia di civiltà a sostegno delle vittime di violenza sessuale.

ImageL’attenzione alle questioni più delicate di una metropoli come Roma, nasce –anche nel modo di affrontarle- da un pensiero buddista che negli ultimi anni assume a filosofia di vita. Gliene da atto Walter Veltroni quando ricorda come “molte delle cose fatte insieme” si siano realizzate perché “Mariella ci ha messo quel di più che viene da una cultura radicata dei diritti, da una cultura della differenza”.

“Dentro questa scelta –prosegue il Sindaco di Roma- una grande coerenza per un lavoro in continuazione con la meravigliosa condizione umana del potere occuparsi del prossimo, soprattutto se ha meno diritti”.

Gramaglia, “la nostra assessora in India” come scherzosamente la chiama Veltroni, si fa testimone di un modo di intendere “la comunità, la politica, i valori, le idee”, che realizza e concretizza l’impegno della città verso le donne vittime di violenza: “Costituirci parte civile nei processi per stupro, è una cosa che ha dato il segno di una città che da questo punto di vista non ha paragoni. Se possiamo pensare di utilizzare delle strutture dove le donne che hanno subito violenza possono avviare dei percorsi di recupero, si deve –anche qui- al senso del lavoro che Mariella ha imposto su questo tema”.

Una delle ultime iniziative in cui si ritrova la mano di Mariella Gramaglia, punta al sostegno delle ragazze impegnate nelle materie scientifiche all’università, una proposta diventata realtà “nel corso di qualche settimana” con 250mila euro di fondi che arrivano dall’imprenditoria.

La serata di festa prosegue e si conclude in un clima di scambio continuo e di dialogo ed amicizia sinceri, per un momento capace di andare oltre tutti i confini e le distinzioni.
Visti, tra gli altri: Patrizia Sentinelli (Vice Ministra Esteri) - Miriam Mafai (Giornalista e scrittrice) - Ida Dominianni (giornalista) - Franca Prisco (ex Senatrice) - Paola Gaiotti De Biase (ex Senatrice) - Ritanna Armeni (giornalista) - Maria Coscia (Assessora scuola comune di Roma) - Giancarlo d'Alessandro (Assessore all'urbanistica) - Gianni Bornia (Auditorium) - Maria Rosa Cutrufelli (Giornalista e scrittrice)
Ultimo aggiornamento ( sabato 24 marzo 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB