spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Luglio 2020 Agosto 2020 Settembre 2020
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 31 1 2
Settimana 32 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 33 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 34 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 35 24 25 26 27 28 29 30
Settimana 36 31
 

 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow *Molestie arrow Molestie sul luogo di lavoro: sconfortanti i dati italiani
Molestie sul luogo di lavoro: sconfortanti i dati italiani PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
mercoledì 14 febbraio 2018

ImageDopo il risveglio dell’attenzione a livello mondiale sul tema delle molestie e dei ricatti sessuali in ambito lavorativo, escono in questi giorni anche gli sconfortanti dati italiani: l’indagine ISTAT (pubblicata il 13/02/2018) e che prende in esame il biennio 2015-2016, stima, con riferimento ai soli ricatti sessuali sul luogo di lavoro, che in Italia, nel corso della vita, 1 milione 173mila donne (7,5%) ne sono state vittima in fase di assunzione, o le hanno subite come ricatto per mantenere il posto di lavoro o al momento di una richiesta di avanzamento di carriera. La ricerca stima anche in 8 milioni 816mila le donne fra i 14 e i 65 anni che nel corso della vita hanno subito qualche forma di molestia sessuale (pari al 43,6%) ed in 3milioni 118mila le donne (15,4%) che le hanno subite negli ultimi tre anni. Ma ne sono vittima anche gli uomini, e gli autori della molestia a sfondo sessuale sono sempre in larga prevalenza uomini: lo sono per il 97% delle vittime femminili e per l'85,4% delle vittime maschili. “Considerando tutti i tipi di ricatto sessuale sul lavoro, il 32,4% viene ripetuto quotidianamente o più volte alla settimana”.

 

Ultimo aggiornamento ( martedì 30 giugno 2020 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB