spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2018 Dicembre 2018 Gennaio 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 49 1 2
Settimana 50 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 51 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 52 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 1 24 25 26 27 28 29 30
Settimana 54 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Satira arrow Roma d'agosto cerca refrigerio
Roma d'agosto cerca refrigerio PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
lunedì 06 agosto 2018

ImageROMA - Le condutture dell’acqua (ACEA) si spaccano nella città arroventata: la settimana scorsa ad Arco di Travertino, oggi a Monteverde (ripristino acqua previsto in giornata). In tutta Roma, città baciata da un “pienone di turisti” e da questi “presa d’assalto” come il TG3 non smette più di sottolineare, il servizio bus sembra dimezzato e le attese alle fermate degli autobus (ATAC) sono intollerabili. Non fa meglio la metropolitana, dove il 5 agosto alla fermata della Linea A Cornelia crolla una lastra di marmo e ferisce un passeggero. Lo “sfratto” alla Casa Internazionale delle Donne annunciato lo scorso 25 luglio dall'assessora Rosalba Castiglione, il 3 agosto, puntuale, bussa alla porta: la revoca della concessione è ufficialmente notificata, ma la presidente Francesca Koch, annuncia “opposizione a tutto campo”. La spiaggia sul Tevere, ovvero l'area attrezzata Tiberis di Ponte Marconi, che potrebbe consolare i turisti e le romane ed i romani rimasti in città, apre solo quasi a fine stagione, e tra mille polemiche… Tiberis la trista, pseudo-spiaggia cittadina con qualche doccetta, senza piscina e senza neanche un bar, è la minuscola toppa dal sapore placebo (dateci almeno la grattachecca!!) malcucita tra le maglie e gli strappi di una città che quest’estate annaspa nel fiume impetuoso delle proprie difficoltà. Senza refrigerio e senza tregua, possiamo soltanto sperare che questa piena virtuale almeno trascini via i rami e gli alberi spezzati dalla nevicata e tuttora abbandonati al proprio destino dove si sono abbattuti. E magari anche un po’ di ‘munnizza’, così... per far sorridere l’AMA!

Ultimo aggiornamento ( lunedì 06 agosto 2018 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB