spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Giugno 2019 Luglio 2019 Agosto 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 27 1 2 3 4 5 6 7
Settimana 28 8 9 10 11 12 13 14
Settimana 29 15 16 17 18 19 20 21
Settimana 30 22 23 24 25 26 27 28
Settimana 31 29 30 31
 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Questioni di genere arrow Salute Donna arrow Cancro e terapie mirate: 100 domande 100 risposte
Cancro e terapie mirate: 100 domande 100 risposte PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
martedì 11 settembre 2018

ImageSALUTE «Riconoscono le “impronte digitali del cancro” e riescono quindi a colpire le cellule malate in maniera selettiva, risparmiando quelle sane. Sono le terapie target […] uno degli strumenti con cui agisce l’oncologia di precisione. “Siamo di fronte a molecole innovative”» afferma Stefania Gori, Presidente nazionale AIOM (Ass. Italiana Oncologia Medica) che ha realizzato il libro “Terapie mirate 100 domande 100 risposte”, disponibile sul sito. Le terapie mirate hanno contribuito in maniera decisiva a migliorare la sopravvivenza a 5 anni in alcune delle neoplasie più frequenti, che raggiunge ad esempio l’87% per il tumore al seno. Afferma la Presidente Gori: «“Le terapie mirate hanno evidenziato risultati importanti in queste donne. Da un lato vi sono i farmaci antiangiogenici che impediscono al tumore di sviluppare i vasi sanguigni che ne permetterebbero la crescita, dall’altro sono disponibili i PARP inibitori che hanno dimostrato un significativo miglioramento della sopravvivenza libera da progressione rispetto alle terapie farmacologiche tradizionali”»

Leggi l’articolo di MARA MAGISTRONI su Repubblica.it

Ultimo aggiornamento ( martedì 11 settembre 2018 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB