spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Altri argomenti arrow Articoli arrow La Missione "Internet Sicuro" di Unicef e Microsoft
La Missione "Internet Sicuro" di Unicef e Microsoft PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
lunedì 16 aprile 2007

Image(Roma) - UNICEF e SicuramenteWeb hanno presentato il 16 Aprile 2007, la campagna per la sicurezza dei minori che navigano nel web: dal 2001 ad oggi la Polizia postale ha arrestato 173 persone per pedofilia on-line, denunciandone 3500, con oltre 250mila siti monitorati, di cui 155 chiusi e 10mila segnalati all’estero.


Polizia di Stato e Polizia Postale, con il patrocinio del Ministero delle Politiche per la Famiglia, porteranno in 1000 scuole medie un'iniziativa ideata da Microsoft Italia: obiettivo “approfondire il diritto dei più giovani ad un'informazione corretta e comprensibile, per permettere loro di muoversi nel mondo di Internet liberi da pericoli e da rischi di manipolazioni”.

ImageStudenti insegnanti e genitori, prenderanno dunque parte (insieme) ad un'iniziativa che si svolgerà in 2 distinte fasi: una didattica e formativa, che avverrà direttamente in classe anche attraverso un apposito cruciverba, ed una attraverso la partecipazione ad un concorso, cui sarà possibile accedere online.

Dichiarazioni:

Marco Valerio Cervellini (Responsabile per la Polizia Postale e delle Comunicazioni dei progetti di educazione alla legalità e navigazione sicura dei minori sulla rete internet): «Le ricorrenti raccapriccianti vicende di pedofilia online, ovvero lo scambio, il commercio, la diffusione di materiale pedo-pornografico sulla rete internet hanno evidenziato la necessità di adottare una serie di comportamenti a livello familiare per ridurre i rischi di molestie e di adescamento di minori da parte di pedofili». «Il progetto "Missione Internet Sicuro!" vuole unire docenti, ragazzi e genitori nella “ finalità di combattere insieme gli ignobili predatori pedofili ed i loro accolit” ma anche offrire ai ragazzi “momenti didattico-educativi sul tema dell'educazione alla legalità, che vede spesso i minori attori principali di reati sulla rete».

Antonio Sclavi (Presidente dell'UNICEF Italia): «In troppe occasioni l'immagine dell'infanzia risulta ambigua e lontana dalla realtà. Questa iniziativa va nella giusta direzione di rafforzare la capacità dei bambini e degli adolescenti di comprendere i rischi, ma anche le opportunità della rete. Siamo lieti di avere come partner in questo progetto didattico Microsoft Italia, che già molto sta facendo nel mondo della scuola per la crescita della conoscenza informatica dei bambini e degli adolescenti».

Marco Comastri (Amministratore Delegato di Microsoft Italia): «Microsoft è impegnata non solo a portare sul mercato prodotti che offrano sempre più efficaci livelli di sicurezza ma anche a diffondere la cultura della protezione informatica con progetti che aiutino sia i ragazzi sia gli educatori ad accedere nel modo migliore ad Internet, un mondo in continua evoluzione. Gli strumenti tecnologici, quando si tratta di educazione dei minori, non possono mai essere un punto di arrivo, ma sono convinto che siano un ottimo punto di partenza per proteggere e per instaurare il dialogo tra educatori e minori sull'esperienza online».

 

 

Ultimo aggiornamento ( martedì 17 aprile 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB