spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 13 arrow Donne D'Africa in Italia
Donne D'Africa in Italia PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
lunedý 28 maggio 2007

ImageLa Sottosegretaria di Stato Donatella Linguiti ha incontrato il 28 mattina, nella sede del Ministero per i Diritti e le Pari Opportunità, alcune rappresentanti di associazioni di migranti, per un confronto sulla condizione delle donne africane nel nostro paese. L'incontro si è sviluppato in particolare sui temi dei diritti e della salute, e sulla centralità del ruolo delle ambasciate, sollecitate dal Ministero ad un ruolo più attivo nel riconoscimento dell'impegno delle loro connazionali in Italia.

Nella stessa giornata ha avuto luogo un incontro istituzionale, sempre presso il Ministero, con le First Ladies Chantal Compaorè del Burkina Faso e Laraba Tandja del Niger, presenti anche il 29 maggio alla Conferenza Internazionale sulla Governance della salute in Africa: nuove forme di partnerariato organizzato presso l’IsIAO (Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente).

Le rappresentanti delle associazioni hanno mostrato apprezzamento per l'incontro ed espresso il desiderio di rendere queste attività programmate e sistematiche anche alla luce del fatto che, in particolare, le questioni legate al "genere" richiedono per la Sottosegretaria uno sforzo di comunicazione anche fra donne di esperienze diverse. Sinergie necessarie proprio perché “il genere produce disparità ovunque e alcune priorità del nostro Governo – la lotta alla violenza, alla tratta di donne e minori e alle mutilazioni genitali - sono condivisibili da tutte. Il nostro interesse nel sollecitare un incontro articolato come quello di stamattina -continua Linguiti- viene dalla consapevolezza che lavorare per la salute delle donne produce un duplice vantaggio, perché investe sulla salute e l’istruzione anche delle generazioni future, la cui cura è affidata alle madri. Nei progetti di cooperazione si deve pensare innanzitutto a questo”.

Non si creano sinergie efficaci, però, senza la conoscenza reciproca e la giusta informazione: per questo il Ministero ha voluto proporsi come un ponte ideale fra le migranti e alcune rappresentanti di paesi africani, alle quali è stato sollecitato un intervento affinché il ruolo delle ambasciate possa essere più attivo anche nel riconoscimento dell’impegno delle stesse associazioni, che svolgono un lavoro prezioso e volontario a vantaggio delle proprie connazionali.

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 30 maggio 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB