spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Settembre 2017 Ottobre 2017 Novembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 39 1
Settimana 40 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 41 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 42 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 43 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 44 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Democrazia paritaria arrow 50 & 50 arrow Una grande Lista Civica Nazionale
Una grande Lista Civica Nazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da I.Giacobbe   
giovedì 31 maggio 2007

People and democracy
People and democracy
Inizia un percorso per cambiare le regole della politica e costruire una grande lista civica nazionale.Il "Manifesto per la riforma della politica" è stato presentato alla stampa il 31 maggio, a Roma dalla rete delle Liste Civiche guidata da Roberto Alagna, dal mondo dei Girotondi, rappresentato da Francesco "Pancho" Pardi, dalle associazioni della legalità che fanno capo a Elio Veltri, insieme al giornalista Oliviero Beha. (Link La repubblica dei cittadini in Home Page). Le ragioni che hanno spinto a presentare il Manifesto sono da identificare nel "degrado della politica e nell'astensionismo preoccupante" registrato in occasione delle ultime elezioni, ha sostenuto Elio Veltri introducendo la conferenza.....

"L'oligarchia può cambiare o bisogna mandarla a casa? Questo non è un partito e non ci sono tessere, ha proseguito Veltri, c'è un impegno civile per restituire qualità alla politica" Roberto Alagna ha sottolineato "l'invadenza dei partiti all'interno delle istituzioni" e non ha mancato di ricordare come tutte e tutti siamo stati espropriati con questa legge elettorale del diritto di scelta..

Pancho Pardi ha guardato a ritroso agli ultimi sei anni, "caratterizzati da un movimento civile di durata e intensità spasmodiche" ed ha ricordato che i cittadini e le cittadine sono ancora chiamati ad esercitare una pressione stringente per intervenire su "un sistema di metastasi" esteso nel territorio. "Non Voto se Non posso scegliere" è la rivendicazione civile collegata alla campagna promossa da Libera Cittadinanza per riconsegnare ai cittadini il decisivo diritto di scelta.

A sua volta Oliviero Beha, un giornalista fuori dal coro, ha ricordato che il Manifesto non è un partito politico bensì "un'esigenza" perche la politica che noi oggi viviamo "è fatta di parole e di affari".Oligarchia e Casta , termini pesanti oggi utilizzati per identificare la nostra classe politica forse sono meno calzanti del termine "Cupola" che a Beha appare più appropriato.

Gabriella Rossi , giovane rappresentante delle liste civiche, ha riassunto l'esperienza elettorale e la situazione "politica" che si vive nel comune di Civitavecchia. La competizione elettorale altro non appare che "corsa ad accaparrarsi un posto nei vari consigli di amministrazione cittadini" una llotta non per la buona amministrazione ma per la spoliazione del capitale cittadino.

Infine Andrea Palamara giovane ricercatore ha ricordato come ormai in questa autoreferenziale casta si individuino come "giovani politici (sic!)" vecchi navigatori del genere Casini e Rutelli , in politica da oltre 20 anni, mentre le energie di due generazioni sono ormai state "cancellate" dalla vita politica .

Il manifesto è già stato sottoscritto tra gli altri da Franca Rame e Dario Fo, Marco Travaglio e Lidia Ravera,Antonio Tabucchi e Beppe Grillo. é possibile sottoscrivere il Manifesto per la riforma della politica con firma telematica collegandosi via Web anche dalla nostra home page.

Ultimo aggiornamento ( sabato 02 giugno 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB