spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Lavoro&pari opportunità arrow Pari Opportunità arrow La Commissione Salute donne si insedia
La Commissione Salute donne si insedia PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
giovedì 07 giugno 2007
ImageNell'anno Europeo delle Pari Opportunità, in Italia i riflettori si puntano sulla questione salute femminile: al via a Roma, l'8 giugno, l'insediamento della commissione specifica per la salute delle donne (nella sede del Ministero della Salute); a Milano, il 14 giugno, la Ministra Melandri presenterà un libro che fa il punto su bulimia ed anoressia in Italia, mentre, il 7 giugno la Sottosegretaria ai Diritti e alle Pari Opportunità Donatella Linguiti, è intervenuta a Cagliari* alla tavola rotonda Farmacologia di genere: dal laboratorio alla società, incontro per "sostenere la ricerca di genere anche nella farmacologia. "Perché le donne si ammalano di più. Secondo l’indagine Istat presentata il 2 marzo scorso, infatti, l’8,3% delle donne italiane denuncia un cattivo stato di salute contro il 5,3% degli uomini."
Dai dati risulta, -come dichiara Linguiti nel comunicato stampa- che le donne sono sottorappresentate nei trials clinici e la ricerca di genere permetterebbe di segnalare le differenze di assimilazione e di risposta dell'organismo femminile rispetto a quello maschile”. Una attenzione che va di pari passo con la decisione dalla Ministra Turco -annunciata qualche giorno fa- di destinare una quota significativa di risorse alla ricerca nella medicina di genere, e accompagna l'insediamento previsto per l'8 giugno, di una commissione specifica per la salute delle donne.

Il segnale che su questa partita il Governo intende muoversi nella giusta direzione, secondo le linee del "Piano strategico intersettoriale sulla salute delle donne, presentato dalla Turco il 7 marzo 2007 a Napoli. Il "Piano" di durata triennale prevede infatti di "assumere la salute delle donne come obiettivo strategico di una politica nazionale pubblica di promozione della salute". Un impegno che nell'ottobre 2007 si concretizzerà anche nella "prima conferenza nazionale sulla salute delle donne".

La Commissione ha diversi obiettivi legati alla promozione ed alla tutela della salute della popolazione femminile. Elaborerà documenti di rilievo nazionale, come il Piano strategico intersettoriale per la promozione e tutela della salute psico-fisica delle donne, ed approfondirà aspetti come, ad esempio, la salute riproduttiva, il percorso di nascita, gli aspetti preventivi nelle varie fasi della vita delle donne.

(*) nell’ambito del 33° Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia alla Fiera della Sardegna di Cagliari.
Ultimo aggiornamento ( giovedì 07 giugno 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB