spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Maggio 2017 Giugno 2017 Luglio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 22 1 2 3 4
Settimana 23 5 6 7 8 9 10 11
Settimana 24 12 13 14 15 16 17 18
Settimana 25 19 20 21 22 23 24 25
Settimana 26 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Violenza di genere arrow Articoli arrow Il Parlamento Europeo contro la violenza
Il Parlamento Europeo contro la violenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Marisa Giuliani ( Noi Donne)   
martedì 19 giugno 2007

Image Bruxelles- Il Parlamento Europeo ha adottato per il periodo 2007- 2013 il programma Daphne III, programma specifico dell’unione europea istituito per prevenire e combattere la violenza verso le donne i giovani i bambini, sia nella sfera pubblica che in quella privata, e per proteggere le vittime di violenza e i gruppi a rischio. La dotazione di bilancio per finanziare le attività del progetto è stata elevata per questo terzo programma a 116,850 milioni di Euro. La relatrice per il programma l’eurodeputata Lissy Gröner (PSE, De) ha dichiarato : « Daphne è e deve restare uno strumento politico e non deve limitarsi solo a finanziare grandi conferenze ».

Il netto accrescimento della dotazione di bilancio, portata a 116,850 milioni di Euro (rispetto a 50 milioni di Euro di Daphne II, 2004-2007 e 20 milioni di Euro di Daphne I, 2000-2004) viene a sottolineare l’importanza del programma. Daphne III è aperto a tutti gli Stati membri dell’UE, ai Paesi candidati, agli Stati dell’AELE e ai Paesi dei Balcani occidentali.

Le politiche, gli obiettivi, i programmi delle precedenti fasi di Daphne continuano e sono migliorati in Daphne III, in particolare la promozione delle azioni transnazionali volte a creare reti interdisciplinari, sensibilizzazione del pubblico alla violenza, studio dei fenomeni legati alla violenza, ricerca e lotta alle cause della violenza nella società. Mentre l’attento e incessante lavoro delle eurodeputate ha garantito una migliore trasparenza del programma, ridotto la burocrazia, facilitato l’accesso delle ONG al programma con proposte di aiuto e consigli , come trovare partenaires nei vari Stati membri, proposto la continuazione del servizio di Helpdesk e la creazione di un gruppo di riflessione di esperti. Infine, con 100 milioni di donne vittime di violenza nell’UE , violenza a vari livelli, si è fatta strada presso le eurodeputate e non solo, la proposta di un ulteriore Anno europeo di lotta contro la violenza alle donne e ai minori oramai definita : «Un problema dell’Umanità »,da finanziare al di fuori di Daphne III. La decisione entrerà in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’UE. (Marisa Giuliani) Noi Donne

Ultimo aggiornamento ( martedì 19 giugno 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB